"SONO SCONVOLTO"

Furto nella ‘pizzeria della legalità’ a Napoli: l’amarezza di don Merola

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Sono sconvolto. Non mi dispiace per il danno economico che hanno arrecato ma perché c’è sempre qualcuno che vuole sporcare quanto di bello si riesce a fare nella nostra città. Noi andremo avanti anche perché la provvidenza non ci ha mai abbandonato”. Don Luigi Merola così riferisce del furto avvenuto – molto probabilmente la scorsa notte – nel laboratorio-pizzeria che si trova all’interno della fondazione ‘A voce d’è creature’, ai margini del quartiere Arenaccia, a Napoli.

La struttura lo scorso 27 ottobre è stata visitata dal ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi. Alcuni sconosciuti – come si vede dalle telecamere – si sono introdotti nei laboratorio portando via una impastatrice ed alcune pale per infornare le pizze: “Si tratta di materiale che avevamo acquistato solo qualche settimana fa”.

Don Luigi non si dice amareggiato per il danno ma perché “come si vede dalle immagini il colpo è stato messo a segno da adulti, quegli adulti che invece ci dovrebbero essere vicini perché qui noi ci prendiamo cura dei loro figli”. In tanti anni nei locali della fondazione sono passati un migliaio di ragazzi alcuni dei quali hanno trovato anche un lavoro grazie a quanto appreso negli stessi laboratori.

Don Luigi ha denunciato l’accaduto e al momento sono in corso gli accertamenti da parte della polizia scientifica della questura di Napoli. “Avevamo in programma alcune ‘pizzate della legalità’ con gli studenti di diverse scuole della città e della provincia – aggiunge il sacerdote che per diversi anni ha vissuto sotto scorta – che sono solo rinviate perché non ci arrendiamo e siamo più testardi di quanti vogliono sempre sporcare questa città”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Presentazione libro ‘I superbi. Una donna fra amori e vendette’ di Corrado Occhipinti Confalonieri alla Libr…

Martedì 20 febbraio alle ore 18.00 alla Libreria Raffaello (Vomero - NA) presentazione del libro di CORRADO OCCHIPINTI CONFALONIERI. Interviene l’autore CORRADO OCCHIPINTI CONFALONIERI Modera l’incontro...

Oroscopo di oggi 20 febbraio 2024

Oroscopo di oggi 20 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato. Approfitta di questa carica...

Messaggi in rete: “Borrelli è grave”, ma è una Fake news. Il deputato: “Sto benissimo”

La diffusione di un messaggio vocale da una chat all'altra nel pomeriggio di oggi ha generato preoccupazione. Una voce maschile annunciava che il deputato napoletano...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE