Capri, sospeso il dipendente che girava in monopattino in ospedale

SULLO STESSO ARGOMENTO

E’ stato sospeso il dipendente dell’ospedale Capilupi di Capri che circolava liberamente a bordo di un monopattino elettrico per i corridoi e la hall dell’accettazione dei pazienti.

L’episodio, riportato anche dalla trasmissione televisiva Rai “Ore 14”, è stato denunciato dal deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli il quale dopo aver ricevuto segnalazione dai cittadini ha comunicato la vicenda alla direzione sanitaria richiedendo delle verifiche.

“Quando abbiamo segnalato la vicenda non sapevamo ancora chi ne fosse il protagonista, supponevamo che l’uomo in monopattino fosse un avventato visitatore. Invece si tratta di un dipendente della struttura ospedaliera che, come comunicatoci dalla direzione dell’ASL Napoli 1 Centro, è stato ora sospeso.” – dichiara Borrelli- “Che sia stato un dipendente rende la faccenda ancora più grave di quel che credevamo.



    Chi lavora in un ospedale ha il sacrosanto dovere di far rispettare e rispettare esso stesso le regole del vivere civile e che garantiscano la sicurezza di pazienti, visitatori e personale. Certe scene non sono più ammissibili e per questo chiediamo che da ora in poi vi sia più rigidità per evitare che ognuno faccia quel che meglio crede.”

     




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Regione Campania parte civile per la morte sul lavoro a Pratola Serra

    Mentre a Pomigliano d'Arco si celebra la presentazione della nuova Pandina, con la speranza di un futuro più sicuro per lo stabilimento, non possiamo dimenticare la tragedia avvenuta una settimana fa a Pratola Serra, dove Domenico Fatigati ha perso la vita nello stabilimento Stellantis. La Regione Campania si costituirà parte civile nel processo per la morte di Fatigati, su iniziativa dell'assessore Marchiello e del consigliere regionale del Pd Massimiliano Manfredi, estensore della modifica alla legge...

    Sarno, 14enne morto in ospedale: 14 medici indagati

    Prima svolta nelle indagini del 14enne di Sarno, Michele Annunziata. La Procura di Nocera Inferiore ha aperto un'inchiesta e ha inviato un avviso di garanzia a 14 medici e sanitari che hanno avuto in cura il giovane. L'autopsia, che sarà conferita lunedì mattina, chiarirà le cause del decesso. La famiglia del 14enne ha sporto denuncia ai carabinieri, assistita dagli avvocati Mario Balzano e Sofia Pisani. Il giovane era stato accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale di Sarno...

    Quarto, lite tra dipendenti nel ristorante giapponese: uno ferito, l’altro in fuga

    Nel tardo pomeriggio di oggi a seguito di una lite tra dipendenti, i carabinieri della Tenenza di Quarto sono intervenuti presso un ristorante giapponese situato in via Campana 155/c. Secondo quanto emerso, all'interno delle cucine del locale, un dipendente di 23 anni originario del Pakistan è stato aggredito da un collega della stessa nazionalità armato di un coltello da cucina. La vittima è stata trasportata all'ospedale Santa Maria delle Grazie con lievi lesioni al volto e...

    Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

    Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE