Rubavano gasolio da autobotti e lo rivendevano, 4 denunce

SULLO STESSO ARGOMENTO

Le autobotti con il gasolio in transito sulla autostrada A12 si fermavano presso una località del Tigullio, nel genovese, e parte del carico veniva trasferita in modo illecito su altri mezzi di proprietà di alcune persone che sono state scoperte dalla Guardia di Finanza e denunciate per furto e sottrazione illecita di gasolio.

E’ l’esito di una operazione chiamata Fuel Rush e condotta dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Genova con la direzione della Procura della Repubblica di Genova. Quattro persone al momento sono state denunciate.

E’ emerso un traffico illecito di almeno 20mila litri di gasolio che veniva rivenduto a prezzi più bassi di quelli di mercato a ignari consumatori finali. I furti sono avvenuti ai danni di alcune società di trasporti e di logistica in varie regioni, tra cui Toscana e Campania.

    Due dei destinatari del provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, titolari di società di commercio al dettaglio di carburante nonché di riparazioni meccaniche di autoveicoli con sedi nel Tigullio, attraverso l’ausilio di altri “collaboratori”, accoglievano, presso degli appositi spazi non autorizzati allo stoccaggio di carburante, mezzi pesanti, in transito lungo le tratte liguri e toscane dell’ autostrada A12 hanno spiegato i finanzieri.

    Da queste autobotti venivano “sottratti” illecitamente, e quindi con il corrispettivo di cifre più vantaggiose di quelle di mercato, importanti quantitativi di gasolio, con strumenti appositamente predisposti, e poi destinati ad un distributore di proprietà di uno dei soggetti coinvolti nello schema criminoso per la successiva rivendita agli ignari consumatori finali. Sono stati sequestrati gli spazi adibiti a deposito, le autobotti e i mezzi utilizzati per trasferire il gasolio rubato.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Mille persone coinvolte nel progetto SCINN: corsi sportivi gratuiti, laboratori e formazione

    Sport gratuiti, rigenerazione sociale e riqualificazione di diversi spazi....
    DALLA HOME

    Mille persone coinvolte nel progetto SCINN: corsi sportivi gratuiti, laboratori e formazione

    Sport gratuiti, rigenerazione sociale e riqualificazione di diversi spazi. A Napoli chiude SCINN, Sport Comunità Integrazione Nuove Narrazioni, progetto promosso da una rete di associazioni, scuole e altre realtà con capofila la onlus NEA Napoli Europa Africa e sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD. In tre anni sono stati...

    Napoli: trattamenti medici con dispositivi non a norma, la scoperta in un centro estetico

    Scoperta shock a Napoli: un centro estetico praticava trattamenti medici non a norma, mettendo a rischio la salute dei clienti. A documentare la situazione e renderla nota al grande pubblico è stato Luca Abete di 'Striscia la Notizia', portando alla luce un caso inquietante. L'inchiesta di Abete ha rivelato che...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE