Portici, rapina all’ufficio postale: città blindata e caccia all’uomo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Terrore e scene da fiction americane stamane per le strade di Portici.

Una rapina è stata infatti consumata ai danni di un ufficio postale in via Diaz a Portici. A quanto si è appreso, all’orario di apertura due persone sono introdotte all’interno dell’ufficio quando ancora non vi erano clienti, portando via circa 65mila euro in contanti per poi fuggire.

All’esterno probabilmente era presente un complice in auto ad attenderli. I rapinatori sono fuggiti a  bordo dell’ auto che ha imboccato da Piazza Poli in controsenso via Cardano scontrandosi con un veicolo in discesa.

    I rapinatori dopo lo scontro si sono allontanati a piedi ed i poliziotti del Commissariato di Portici hanno avviato una caccia all’uomo mettendo posti di blocco in vari punti della città. Traffico in tilt e apprensione tra i residenti subito dopo l’episodio.

    Sul posto agenti della Polizia di Stato del Commissariato Portici – Ercolano. E’ stata poi trovata un’auto abbandonata con pistola all’interno.

     Polemica del sindaco di Portici sul mancato potenziamento dell’organico del commissariato di polizia

    Il sindaco di Portici, Enzo Cuomo ha così commentato l’episodio sulla sua pagina ufficiale facebook: “Aspettiamo la Polizia Scientifica del Commissariato per liberare la strada dall’auto dei rapinatori e far riprendere la circolazione. Forse sarebbe il caso che il Ministro dell’Interno ed il Prefetto prendessero in considerazione le nostre richieste di potenziare gli organici delle forze dell’ordine strutturando e destinando le competenze del Commissariato di Polizia di Stato sulla Città di Portici che, per densità di popolazione e numero di abitanti, necessita di ben altra considerazione a livello di impiego delle forze dell’ordine.

    Questo problema strutturale è stato segnalato da sempre, io lo faccio dal 2004 e quindi non rientra in alcuna valutazione o polemica politica avendo interessato tutti i governi e non solo l’attuale.

    Che ci sia una recrudescenza dei reati predatori, (furti,rapine) in tutto il Paese(Italia) è un dato inoppugnabile, i motivi di tale incremento di reati è da analizzare e da studiare a cura delle persone specializzate in tali tipi di analisi e di studi.

    Poi magari ci faranno sapere cosa pensano di fare per arginare e contrastare questa ondata di eati e di violenza che stiamo subendo. Noi attendiamo fiduciosi…..!!”

     



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Manifestazione disoccupati a Scampia, una lotta lunga 40 anni: “Ora ci serve lavoro”

    Una manifestazione di disoccupati ha animato oggi Piazza Municipio, con centinaia di donne e uomini provenienti dal quartiere Scampia che hanno rivendicato il diritto al lavoro. Alla fine della protesta, Omero Benfenati, leader dei movimenti sociali di Scampia, ha espresso speranza riguardo alla firma imminente del protocollo d'intesa tra...

    ‘Il daimon comico’, l’ultimo libro di Nino Daniele

    Filosofia e storia della maschera più iconica di Napoli: Pulcinella. Il libro è il 15esimo volume della collana Sorsi. Fresco di stampa il Sorso numero 15, a scriverlo uno degli intellettuali più raffinati di Napoli, Nino Daniele che torna nelle librerie italiane con il suo ultimo libro “Il daimon comico. Filosofia...

    CRONACA NAPOLI