Carinola, va la colloquio in carcere con la droga: fermato 20enne di Caivano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Oggi nella Casa Circondariale di Carinola, nella prima mattinata in una brillante operazione di prevenzione e controllo, la Polizia Penitenziaria del settore colloqui, nonostante l’esiguo personale ha dimostrando grande professionalità grazie anche l’ausilio degli uomini del reparto cinofili di Avellino, rinvenendo e sequestrando sostanza stupefacente pari a circa 400 grammi del tipo hashish e grammi 30 cocaina.

La droga era abilmente occultata sulla sua persona da un ragazzo ventenne di Caivano che doveva effettuare un colloquio con un suo familiare ristretto, ha fatto i conti senza l’oste, a darne la notizia è il Segretario Regionale OSAPP Campania Vincenzo Palmeri (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria).

Il magistrato competente, ha disposto prima il fermo e poi gli arresti domiciliari del napoletano ventenne perché incensurato, sono in corso altri accertamenti da parte della PG.

    Interviene anche il Segretario Generale Leo Beneduci che più volte ha sollecitato con missive separate i vertici del DAP e il Direttore Generale del Personale D.G. Massimo Parisi, ove sono state rappresentate le attuali criticità operative non solo di Carinola ma di tutto il distretto Campano, con grande spazio riservato proprio alla mancanza di organico che pregiudicano la gestione dell’Area Sicurezza del Penitenziario di Carinola

    “Tutto questo mina diritti soggettivi della Polizia Penitenziaria, la predetta carenza della quale l’OSAPP ha chiesto una urgente e concreta integrazione, per riportare la situazione ai livelli dovuti di sicurezza e legalità che nonostante ciò tutti i giorni cerca di gestire una situazione al limite che pregiudica anche le normali attività tratta-mentali nell’interesse di coloro i quali dovrebbero uscire migliorati prima di essere integrati nella società per evitare anche problemi di ordine pubblico.

    Un plauso al personale di Polizia Penitenziaria del settore colloqui e agli uomini del reparto Cinofili”.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, omicidio Coppola respinto il ricorso di Petrucci: resta in carcere

    Napoli. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha respinto il ricorso presentato dall'avvocato Antonio Bucci a favore di Gennaro Petrucci, l'imprenditore ritenuto il mandante dell'omicidio dell'ingegnere Salvatore Coppola. Petrucci, già detenuto, resta in carcere. Petrucci, marito 73enne dell'imprenditrice antiracket Silvana Fucito, è accusato di aver assoldato un killer, Mario De...

    Avellino: maltratta la moglie e i due figli, scatta divieto di avvicinamento

    È stato emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai familiari per un 40enne di Frigento, a seguito dell'ennesimo episodio di maltrattamenti nei confronti della moglie e dei due figli minorenni. Il provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale di Avellino su richiesta della Procura, è stato notificato...

    CRONACA NAPOLI