Avellino, 21enne in fin di vita dopo caduta da bici

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un fascicolo è stato aperto dalla Procura di Avellino sulla caduta dalla bicicletta di un giovane immigrato tunisino ricoverato in fin di vita all’ospedale “Moscati” di Avellino. Il 21enne Khelifa, ospite di un centro di accoglienza nel comune di Contrada, in provincia di Avellino, nella tarda mattinata di ieri è caduto rovinosamente mentre percorreva l’impervio tragitto che dal centro, collocato su una collina, conduce al paese.

Il pm, Paola Galdo, ha già acquisito le prime informazioni da carabinieri e polizia municipale. Khelifa è in coma farmacologico nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale avellinese e lotta tra la vita e la morte per i gravi traumi riportati su tutto il corpo. Il dramma del giovane ha provocato le dure proteste del sindaco di Contrada, Pasquale De Santis, che in una conferenza stampa ha minacciato le dimissioni: “Da tempo ha espresso perplessità e preoccupazioni per la ubicazione del centro, autorizzata dalla Prefettura di Avellino, in una zona impervia, difficile da raggiungere e pericolosa da percorrere”.

Lo stesso De Santis ha avanzato anche dubbi sulla idoneità della struttura. Al sindaco ha replicato il titolare: “Il centro di accoglienza è perfettamente in regola in quanto rispetta tutti gli standard richiesti e previsti”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Salerno, bancarotta fraudolenta: misura cautelare per imprenditore e commercialista

Salerno. Divieto di esercitare l'attività imprenditoriale e ricoprire cariche direttive: misura cautelare personale per due soggetti. Nel contesto di un'ordinanza applicativa di misura cautelare personale,...

I piatti della Quaresima a Napoli alla trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”

Nel nome dei piatti della Quaresima a Napoli, la trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”, con il suo patron Pasquale Casillo, ha dedicato un momento...

Al Museo-FRaC Baronissi presentazione del libro ‘Poetiche Impertinenze’, di Rossella Nicolò e Giancarlo Cav...

Venerdì 23 febbraio alle ore 18:30, nel Salone della conferenze del Museo-FRaC Baronissi, sarà presentato il libro di Rossella Nicolò e Giancarlo Cavallo POETICHE...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE