Atrani, non ci sono loculi: il Comune offre contributo per la cremazione

SULLO STESSO ARGOMENTO

L’Amministrazione comunale di Atrani, in Costiera amalfitana, ha deliberato, “con l’obiettivo di mitigare i gravi problemi legati alla carenza di loculi presso il civico cimitero”, l’erogazione di contributi economici per la cremazione dei defunti per un totale di 21.000 euro.

PUBBLICITA

“L’iniziativa” spiega il sindaco Luciano de Rosa Laderchi, “rientra nel campo delle politiche istituzionali attuate dall’Ente per la razionalizzazione degli esigui spazi cimiteriali a disposizione del Comune di Atrani ed ha come obiettivi quello di evitare l’impossibilità di procedere ai seppellimenti ordinari e di scongiurare emergenze igienico-sanitarie.

Con la concessione di un contributo di 300 euro vogliamo sostenere concretamente anche la pratica della cremazione, una scelta estremamente personale ma che può rispondere ad esigenze pratiche, etiche ed ambientali quanto mai attuali.”

La richiesta di sostegno economico può essere inoltrata dai familiari del defunto che abbia diritto alla sepoltura presso il cimitero di Atrani. Per ottenere l’erogazione del contributo, “che andrà a beneficio del soggetto che si è fatto carico della spesa”, bisognerà debitamente documentare all’Ente le spese sostenute attraverso modalità che verranno successivamente pubblicizzate.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE