soresa
Pubblicitasoresa

Osapp: “Il governo dichiari l’emergenza carceri”

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Le condizioni lavorative nelle carceri italiane sono in costante peggioramento, come dimostra il pesante incremento delle violenze in danno del personale di Polizia penitenziaria con aggressioni di particolare gravità negli ultimi giorni a Viterbo, ad Avellino, a Salerno, a Campobasso e a Torino, per le quali purtroppo manca del tutto un’adeguata risposta da parte delle autorità dell’amministrazione penitenziaria centrale anche per quanto riguarda l’adozione di misure di carattere preventivo rivolte alla tutela dell’incolumitá del personale”.

Per questo l’Osapp chiede al governo Meloni di “assumersi la responsabilità di dichiarare con idonee contromisure l’emergenza del sistema penitenziario italiano al pari di quanto avviene per l’immigrazione e per le piazze di spaccio e di criminalità nelle grandi città”. La situazione di emergenza è resa evidente, per il segretario del sindacato Leo Beneduci, da due fenomeni : “l’aumento preoccupante dei poliziotti penitenziari che si rivolgono ad istruttori privati di difesa personale” e “il notevole numero” degli agenti che chiedono alle Commissioni mediche ospedaliere “congrui periodi di convalescenza o, addirittura, la riforma dal servizio nel Corpo per il passaggio ad altri incarichi”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui



LEGGI ANCHE

Cӏ anche la napoletana Annamaria Colao tra le scienziate migliori al mondo

C''è anche la napoletana Annamaria Colao tra le prime scienziate al mondo secondo la classifica 2023 stilata dalla piattaforma accademica Research.com sulla base del...

IN PRIMO PIANO

LE NOTIZIE PIU LETTE

Spalletti e Di Canio, lite furiosa in diretta a Sky: “Parla di Leao e della bandierina…”

Lite furiosa tra Luciano Spalletti e Paolo Di Canio in diretta a Sky Sport nel corso dell'intervento post partita del tecnico degli azzurri. Il Napoli...

Era senza patente la giovane mamma di Ponticelli che ha investito e ucciso la figlia di 7 anni

Era senza parente e aveva deciso di provare a guidare Rosa Palma, 33 anni di Ponticelli, la giovane mamma separata che ieri ha investito...

Napoli, boicottaggio non riuscito a Peppe Di Napoli

Un boicottaggio non riuscito nei confronti del primo pescivendolo social napoletano nel giorno della super vendita delle cozze per la famosa e ormai immancabile...