Napoli lavoratori in nero in una cornetteria ai Colli Aminei

Napoli. Ancora un sabato sera di controlli da parte...

Napoli, sorpresa con prodotti illegali all’aeroporto: denunciata

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nel corso della giornata di venerdì 8 settembre, gli agenti della Polizia di Frontiera Aerea di Capodichino, i militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Capodichino e il personale dell’Ufficio della Dogane S.O.T Capodichino hanno svolto un’operazione basata su una segnalazione anonima ricevuta tramite l’app YouPol. La segnalazione riguardava l’arrivo di una cittadina senegalese su un volo proveniente dal Senegal via Istanbul, segnalata come persona pericolosa.

PUBBLICITA

Dopo una serie di accertamenti preliminari effettuati dagli operatori, è emerso che la donna, residente a Napoli e titolare di un’attività di commercio ambulante di chincaglieria e bigiotteria in zona Vasto, aveva precedenti di polizia per importazione di merce contraffatta. Infatti, in passato era stata trovata in possesso di portafogli, orologi e abbigliamento di noti marchi durante controlli presso gli aeroporti di Malpensa e Fiumicino.

Una volta giunta sul territorio nazionale, la cittadina senegalese è stata sottoposta a controlli doganali. Durante questi controlli, sono stati trovati nei suoi bagagli numerosi prodotti medicinali (240 pezzi tra creme, gel e spray) che, dopo essere stati analizzati dall’USMAF, sono risultati non ammissibili all’importazione per motivi di tutela della salute pubblica.

Inoltre, sono stati trovati diversi prodotti cosmetici (192 pezzi, la maggior parte dei quali erano profumi) che l’USMAF ha classificato come appartenenti alla categoria dei cosmetici. Tuttavia, a causa della quantità presentata, sono stati sequestrati amministrativamente in quanto l’importazione per uso personale era esclusa.

Infine, la donna è stata trovata in possesso di prodotti vegetali (noci di cola e foglie secche) senza alcuna documentazione fitosanitaria e senza etichette che tracciassero la provenienza e potenziali rischi per la salute.

In conclusione, in seguito a queste attività, la donna senegalese di 52 anni è stata deferita all’A.G. per importazione illegale di prodotti medicinali e sanzionata amministrativamente per l’importazione da paesi terzi di prodotti vegetali per uso personale.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE