Napoli: al via nelle farmacie campagna sensibilizzazione su violenza donne

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nelle farmacie di Napoli e provincia parte oggi la compagnia di sensibilizzazione “Stop alla violenza sulle donne”.

Presso le farmacie saranno disponibili locandine e volantini per informare e sensibilizzare i cittadini a segnalare violenze e abusi sulle donne. Il numero di riferimento e’ 1522, che e’ un servizio pubblico promosso dalla presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le Pari opportunita’ ed accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto indirizzando ai centri sul territorio piu’ vicini.

L’iniziativa vede insieme l’Ordine dei farmacisti della provincia di Napoli, Federfarma Napoli e la fondazione dell’ordine dei farmacisti della provincia di Napoli: la campagna di sensibilizzazione e’ stata annunciata durante le “Giornate napoletane della salute, prevenzione e benessere”, tenutesi in piazza Plebiscito.



    “Abbiamo aderito alla campagna di sensibilizzazione allo scopo di rilanciare con forza la prima forma di aiuto che e’ possibile dare alle vittime di violenza: il numero 1522 con il quale avviene la prima presa in carico della vittima di violenza”, ha spiegato Riccardo Iorio, presidente di Federfarma Napoli.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

    Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

    Riciclaggio internazionale, ai clienti anche “servizio contanti”

    Scoperto grazie a documento sul pc del promotore della centrale

    Regione Campania parte civile per la morte sul lavoro a Pratola Serra

    Mentre a Pomigliano d'Arco si celebra la presentazione della nuova Pandina, con la speranza di un futuro più sicuro per lo stabilimento, non possiamo dimenticare la tragedia avvenuta una settimana fa a Pratola Serra, dove Domenico Fatigati ha perso la vita nello stabilimento Stellantis. La Regione Campania si costituirà parte civile nel processo per la morte di Fatigati, su iniziativa dell'assessore Marchiello e del consigliere regionale del Pd Massimiliano Manfredi, estensore della modifica alla legge...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE