Napoli lavoratori in nero in una cornetteria ai Colli Aminei

Napoli. Ancora un sabato sera di controlli da parte...

Museo di Pietrarsa. Per Binario Rosa, in scena ‘Pompei’ con Rosaria De Cicco

SULLO STESSO ARGOMENTO

Al terzo appuntamento della rassegna “Binario Rosa” nel suggestivo Anfiteatro sul mare del Museo Ferroviario di Pietrarsa va in scena, Domenica 24 settembre 2023 – ore 21 – lo spettacolo “Pompei” con Rosaria De Cicco, di Nicola Le Donne e Mario Autore.

PUBBLICITA

Il reading teatrale avrà come protagonista la brava attrice Rosaria De Cicco che, con una interpretazione coinvolgente, dà vita ad una donna del passato che, per incanto, si risveglia ai giorni nostri. Come se la polvere del suo tempo, per magia, le avesse donato nuova vita e coscienza catapultandola nel 2023. Immaginate il suo stupore di fronte a uno scenario per lei assolutamente incredibile.

Si riescono a mettere in luce sia elementi noti, sia quelli meno conosciuti dell’epoca, offrendo allo spettatore uno spaccato autentico e coinvolgente di un’epoca lontana. A rendere più affascinante il tutto, contribuisce il confronto con la realtà contemporanea.
‘’ … Ricordo la terra scuotersi e tremare, come se ogni cosa volesse rovesciarsi. Ricordo il mare agitarsi e ritirarsi la spiaggia avanzare nelle secche marine lasciate dall’acqua oramai evaporata, e i pesci ritrovarsi a boccheggiare sulla sabbia. Ricordo dal Vesuvio alzarsi una colonna di fumo, che si ramificava in alto come fosse un albero incandescente. Poi il rumore: un boato così forte che immagino si sia sentito a centinaia di chilometri.
Un rumore sordo, potente… la terra che si scuoteva e ribolliva. Alzai gli occhi verso la colonna di fumo. E poi… più niente.

Cosa è accaduto a Pompei lo sapete. E l’ho saputo anch’io. Ma per qualche ragione che non comprendo… anziché essere avvolta da una nube di cenere assassina… mi son ritrovata qui. In un mondo così lontano e diverso. Come se fossi stata destata da un sogno. I rumori, le luci… tutto diverso, tutto incomprensibile. Come magari sarebbe per voi incomprensibile Pompei. La mia Pompei …’’.

Esordisce così l’attrice Rosaria De Cicco che interpreta una donna della Pompei che fu e che si risveglia magicamente ai nostri giorni.
L’eruzione del ’79 ha distrutto Pompei e questo è un fatto noto, ha coperto tutto di lava e di cenere e consegnato all’eternità un attimo preciso, un istante… e se da quella polvere riprendesse vita una dona e si ritroverebbe catapultata nel 2023? Cosa direbbe? e se, al netto dello smartphone, tiktok, onlyfans e altro non trovasse poi tanta differenza dalla sua Pompeii?

Questo reading teatrale indaga nella vita intima degli abitanti i Pompei, un racconto sociologico e antropologico narrato con brillantezza ed ironia che mette in luce gli aspetti noti e meno noti dell’età classica ma soprattutto effettuando un raffronto coi nostri tempi. Siamo davvero così diversi dai romani di qualche millennio fa?


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE