Salerno, furti nelle case e nei negozi: sgominata la banda dei georgiani

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nell’arco di otto mesi avrebbe messo a segno una serie di furti in appartamenti e negozi dai quali sono stati rubati preziosi, orologi di pregio e prodotti di elettronica di alta gamma per circa 100mila euro.

La Polizia di Stato sta eseguendo il fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Salerno nei confronti di diversi indagati di nazionalità georgiana, la maggior parte irregolari sul territorio nazionale, a cui gli inquirenti contestano i reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio, furti in abitazione, furti in esercizi commerciali nonché ricettazione.

Parte della refurtiva è stata recuperata dalla Squadra Mobile di Salerno nel corso delle indagini.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Minaccia di gettarsi nel vuoto per evitare l’arresto a Sant’Angelo dei Lombardi

Una mattinata movimentata a Sant'Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, si è conclusa fortunatamente senza conseguenze, quando un uomo di 63 anni ha...

Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

‘Madame Camorra’ di Giovanni Terzi: presentazione del libro a Salerno

Il 24 febbraio, alle ore 17:30, presso il Salone Genovesi della Camera di Commercio di Salerno in via Roma, 29, si terrà la presentazione...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE