Pozzuoli, imprenditore minacciato dalla camorra rinuncia alla concessione balneare

SULLO STESSO ARGOMENTO

Questa mattina il sindaco di Pozzuoli, Gigi Manzoni e l’assessore al Governo del territorio Giacomo Bandiera si sono rivolti ai carabinieri per segnalare agli inquirenti il contenuto di una pec.

Il titolare di una ditta individuale ha comunicato all’Amministrazione di aver rinunciato all’affidamento in gestione di un tratto di spiaggia libera, identificato agli atti del bando come SAL 7 in località Licola.

Nel documento inviato con posta elettronica certificata e ricevuto ieri sera dal primo cittadino, l’imprenditore ha annunciato infatti “la propria indisponibilità ad accettare l’incarico in associazione temporanea di impresa con l’associazione Terzo Millennio” denunciando di aver subìto “minacce e taglieggiamenti vari” da parte di “soliti personaggi che oramai la fanno da padroni” in una “zona diventata una vera e propria polveriera”.

    Il sindaco Manzoni e l’assessore Bandiera hanno consegnato il testo della pec ai Carabinieri (unitamente a tutta la documentazione inerente la convenzione tra l’Amministrazione Comunale e la ditta individuale in questione) affinché “si possa fare piena luce sugli episodi denunciati” dall’imprenditore.

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Dagospia annuncia: “Chiara Ferragni e Fedez si sono lasciati, lui ha lasciato casa”

    È game over tra Chiara Ferragni e Fedez. Il rapper, domenica scorsa, ha abbandonato la casa e non è più tornato. La storia d'amore...

    Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

    Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

    Unmasking Plagiarized Content: A Crucial Step to Ranking Your Website

    Do you know who is the biggest enemy of a website? It's plagiarized content. It can not only negatively impact ranking but also lead...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE