Daspo per tifoso del Napoli: ha scavalcato la recinzione a Frosinone

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il questore di Frosinone Domenico Condello ha firmato nel pomeriggio un Daspo con cui cui viene vietato ad un tifoso del Napoli di 34 anni, l’accesso alle manifestazioni sportive per i prossimi tre anni. In occasione dell’incontro di calcio Frosinone – Napoli disputato sabato scorso per la prima giornata del campionato di serie A, il tifoso partenopeo durante il primo tempo ha scavalcato la ringhiera perimetrale di protezione dello stadio accedendo all’area “main stand” e da qui riusciva ad arrivare alla tribuna centrale.

PUBBLICITA

Il 34enne è stato subito bloccato dagli agenti della Polizia di Stato impegnati nel servizio di ordine pubblico. “Il provvedimento – commentano dalla questura di Frosinone – è un chiaro segnale che il rispetto delle regole è basilare e non ci sarà tolleranza”. La polizia sta ultimando l’esame delle immagini e sta identificando le persone che al termine della partita hanno aggredito un tifoso del Napoli rompendogli un dente e colpendolo al collo.

La loro individuazione è questione di poco. Al vaglio poi il racconto fatto solo oggi da una donna di Cassino andata allo stadio con la madre di 70 anni ed i figli piccoli, uno con la maglia del Frosinone e la sorella con quella del Napoli; riferisce che a fine gara qualcuno ha strappato la sciarpa del Napoli dal collo di sua madre ed ha costretto la figlia 11enne a togliere la maglia partenopea.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui





Nel quadro delle iniziative messe in campo dal tavolo istituito dal Prefetto di Napoli, Michele di Bari, per affrontare la questione sociale dei senza fissa dimora, è stata attivata dal Comune di Napoli l'Unità Mobile di Strada. Questo servizio mira a fornire supporto immediato ai...

Prossima Partita

Classifica

IN PRIMO PIANO

Ultime Notizie

Calzona: “Siamo sulla strada giusta, ma c’è ancora tanto da fare”

Francesco Calzona, allenatore del Napoli, è intervenuto in conferenza stampa al termine della sfida vinta dai suoi al Maradona contro la Juventus: "Siamo sulla strada giusta, eppure c'è ancora molto lavoro da fare. La vittoria mi rende felice, ho notato una squadra desiderosa di migliorarsi, ma c'è ancora molto da fare". "Con questa vittoria, la squadra ha lanciato un segnale...