Il Melodramma di Pietro Metastasio: Il Primato del Testo nel Nuovo Saggio di Luca Lupoli

# Il Melodramma di Pietro Metastasio: Il Primato...

Capire quali sono i fattori che influenzano i prezzi dell’oro nel trading

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il prezzo dell’oro è uno dei principali indicatori da seguire quando si opera sui mercati finanziari. L’oro è il bene rifugio per eccellenza, quindi l’andamento del suo prezzo è un segnale molto importante della percezione che gli investitori hanno della situazione economica generale. Inoltre, l’oro ha un’importante correlazione con alcune valute, per cui il monitoraggio dell’andamento del suo prezzo fornisce informazioni al mercato.
 

PUBBLICITA

E, a sua volta, l’oro stesso è un bene che viene negoziato sui mercati, per cui monitorare l’andamento del suo prezzo e analizzarlo è un obbligo per i trader che assumono posizioni sull’oro. Ma cosa influenza il prezzo dell’oro nelle attuali condizioni di mercato? In questo articolo cercheremo di capire in modo semplice cosa spinge il prezzo dell’oro e chi è responsabile della sua variazione.

L’inflazione

 Uno dei principali motivi che portano spesso all’acquisto di oro è la copertura contro l’inflazione e la svalutazione delle valute. I valori delle valute fluttuano, ma il valore dell’oro può rimanere più stabile nel lungo periodo. Poiché l’oro ha un valore al di fuori della politica ed è valutato in tutto il mondo, l’oro è interessante come investimento solido e a basso rischio nel mezzo di economie in crisi. Gli investitori possono essere incoraggiati a comprare oro quando ritengono che il valore della loro valuta cartacea sia destinato a diminuire.

Il valore del dollaro statunitense

Il dollaro statunitense rimane la valuta di riserva dominante a livello mondiale, ed è quindi una delle valute più utilizzate dai paesi per gli scambi internazionali. Il prezzo dell’oro e la forza del dollaro hanno un rapporto decisivo e inversamente proporzionale. Questo rapporto è fortemente seguito dagli investitori di tutto il mondo, in quanto fornisce indicazioni importanti su come l’oro si sta comportando rispetto alla valuta più diffusa. L’andamento del XAU/USD può influenzare le decisioni di investimento, poiché un aumento del valore dell’oro potrebbe suggerire una diminuzione del potere d’acquisto del dollaro, spingendo gli investitori a puntare sull’oro come forma di protezione dal rischio inflazionistico.

 La legge della domanda e dell’offerta

 L’oro è una materia prima che, a differenza di altre, non viene consumata. Sebbene l’oro abbia qualche applicazione industriale nei prodotti tecnologici, la domanda industriale di oro è molto ridotta rispetto alla sua domanda complessiva. Difatti, la domanda media annua di oro è di circa 400-500 tonnellate annue. La componente principale della domanda di oro è la produzione di lingotti e monete che fungono da riserva di valore. Questa domanda è molto più importante della quantità di oro utilizzata nell’industria della gioielleria. Infatti, dato il ruolo dell’oro come riserva di valore, uno dei principali fattori della domanda d’oro è rappresentato dalle stesse banche centrali, che detengono parte delle loro riserve sotto forma di oro. In un contesto di deprezzamento della valuta, gli acquisti da parte delle Banche Centrali aumentano, facendo lievitare il prezzo dell’oro.

 Il prezzo dell’oro e i tassi di interesse

 Il tasso d’interesse del mercato azionario influenza il prezzo dell’oro, anche se non si tratta di una relazione diretta (poiché l’oro non è correlato al tasso d’interesse). Quando i tassi d’interesse aumentano, gli investitori cercano liquidità e vendono l’oro per cercare altri investimenti che garantiscano loro un rendimento a breve termine. D’altra parte, se il tasso d’interesse scende, l’oro offre costi d’investimento inferiori e l’interesse per l’oro aumenterà, facendo salire anche il suo prezzo. 

La produzione di oro

 Ogni anno vengono prodotti circa 2.500/3.000 tonnellate d’oro, ma il volume annuale degli scambi di oro fisico è stimato in 165.000 tonnellate. Anche se la nuova produzione può sembrare modesta rispetto all’offerta totale, i costi di produzione possono influenzare il costo di tutto l’oro del mondo. Quando i costi di produzione aumentano, i minatori vendono l’oro a un prezzo più alto per preservare i loro profitti, e questi costi più alti si riflettono anche quando arriva il momento di vendere le monete.

 Le riserve delle banche centrali

 Le banche centrali detengono grandi riserve d’oro e di banconote. In concreto, gli Stati Uniti e diversi Paesi europei possiedono la maggior parte delle loro riserve in oro e, di recente, ne stanno acquistando altre. Quando le banche centrali iniziano ad acquistare oro in quantità maggiori di quelle che vendono, i prezzi dell’oro aumentano. Questo perché l’offerta di valuta estera aumenta e l’oro disponibile inizia a scarseggiare. 

Il settore della gioielleria e applicazioni industriali dell’oro

 L’oro viene impiegato soprattutto nel settore della gioielleria. Se questo mercato è in crescita, aumenta anche la domanda di oro e, di conseguenza, il prezzo sale. Il settore della gioielleria dipende a sua volta da diversi fattori. In ogni caso, quando la domanda di prodotti aumenta, significa che la società gode di un maggiore potere d’acquisto e il prezzo dell’oro ne beneficia. Inoltre, anche le nuove tecnologie includono l’oro tra i loro componenti. L’aumento esponenziale di questi prodotti si riflette in una maggiore domanda di questo materiale e il suo prezzo si rafforza.

Crisi globale

 Ultimo, ma non meno importante, anche gli eventi mondiali hanno spesso un impatto sul prezzo dell’oro poiché quest’ultimo viene visto come una fonte di sicurezza nel bel mezzo di turbolenze economiche o geopolitiche. Ad esempio, il prezzo dell’oro ha subito un’impennata subito dopo l’ingresso dei russi in Ucraina, quando la popolazione ha iniziato a sentirsi insicura riguardo alla stabilità geopolitica della regione. In altri casi, l’azione militare può effettivamente aumentare la rassicurazione generale sulle situazioni geopolitiche. Di fatti, il prezzo dell’oro si attenuò all’inizio della prima guerra del Golfo. In definitiva, il caos politico equivale a un maggiore interesse per l’oro come bene rifugio.

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE