Pozzuoli, arrestato l’uomo che ha aggredito le guardie giurate in ospedale: è un egiziano

SULLO STESSO ARGOMENTO

I carabinieri della sezione radiomobile di Pozzuoli hanno arrestato per lesioni aggravate, violenza, resistenza a pubblico ufficiale un 33enne incensurato di origini egiziane.

L’uomo, dopo essere stato dimesso dall’ospedale di Pozzuoli, ha aggredito con un tubo di ferro le due guardie giurate in servizio nel pronto soccorso. Non è ancora chiaro il motivo. 15 e 30 i giorni di prognosi prescritti. Frattura del gomito per il più grave.

L’episodio avvenuto nella giornata di ieri aveva suscitato una serie di polemiche dovute alla mancanza di vigilanza negli ospedali della provincia di Napoli.



    Il 33enne è in attesa di giudizio che si svolgerà con rito direttissimo nella giornale di oggi davanti al Tribunale di Napoli Nord.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Maltempo in Campania: estesa di 24 ore l’allerta meteo

    La Protezione Civile della Campania ha deciso di prorogare l'allerta meteo per ulteriori 24 ore, estendendo la copertura a tutta la regione. Si prevedono piogge e temporali che potrebbero essere intensi sull'intero territorio campano, con rischio di fulmini, grandine e raffiche di vento. La situazione idrogeologica potrebbe causare allagamenti, esondazioni e frane, quindi è importante attuare tutte le misure necessarie per prevenire tali eventi. Si consiglia alle autorità di attivare i Centri Operativi Comunali e di seguire...

    Qualiano, arrestato pedofilo di 62 anni: deve scontare 6 anni di carcere

    Nella mattinata odierna, la Polizia di Stato ha individuato e arrestato un uomo di 62 anni a Qualiano, su ordine della Procura della Repubblica di Napoli. L'uomo dovrà scontare una pena di 6 anni di reclusione per crimini sessuali commessi nel 2020 ai danni di una persona minore. La sua cattura è avvenuta presso la sua abitazione a Giugliano, grazie all'intervento degli agenti del Commissariato di Giugliano-Villaricca. Il provvedimento di esecuzione per la carcerazione è stato...

    Ischia, il corpo di Antonella Di Massa era lì da giorni

    Il corpo di Antonella Di Massa, la 51enne di Casamicciola Terme scomparsa il 17 febbraio scorso, e ritrovato oggi sarà sottoposto ad autopsia. Le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli e delegate ai Carabinieri, dovranno chiarire le cause del decesso. Il corpo è stato ritrovato questa mattina dagli inviati della trasmissione Rai "Chi l'ha visto?", a poche centinaia di metri dal parcheggio di Succhivo di Serrara Fontana, dove era stata rinvenuta l'auto della donna. Le ricerche, scattate...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE