Da Napoli a Ischia per la truffa agli anziani: denunciato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ischia. Tenta la truffa ad un’anziana ma la vittima non ci casca. 34enne denunciato dai Carabinieri. Come evitare di essere truffati, i consigli del’Arma.
I carabinieri dell’aliquota operativa di Ischia hanno denunciato per tentata truffa un 34enne del centro storico di Napoli già noto alle forze dell’ordine.
L’uomo è stato fermato mentre provava ad entrare nell’abitazione di un’anziana ischitana, poco prima contattata telefonicamente seguendo il copione del finto corriere.
In sostanza, l’interlocutore si sarebbe finto il figlio della donna, rassicurandola dell’imminente arrivo di un pacco ordinato sul web. Alla consegna avrebbe dovuto anticipare la somma di 3mila euro che il figlio, ovviamente, gli avrebbe poi restituito.
L’anziana non ci è cascata, complici le pressanti campagne di sensibilizzazione contro le truffe agli anziani. Ha composto il 112 e chiesto aiuto ai carabinieri.
I militari hanno bloccato il finto corriere sotto l’abitazione della vittima e lo hanno denunciato. Il 34enne è stato proposto anche per il foglio di via obbligatorio.

Purtroppo, le truffe sono sempre più sofisticate e mirano spesso alle persone anziane, approfittando della loro gentilezza e della loro generosità.
Ecco alcuni suggerimenti per proteggersi dalle truffe:

1. Informazione: Stare al passo con le truffe più comuni e gli schemi ingannevoli può aiutare a riconoscerli e a evitarli. Mantenetevi informati e condividete queste informazioni con gli amici e i familiari.

2. Sospetto: Non abbiate paura di essere prudenti. Se qualcosa sembra troppo bello per essere vero o se vi sentite sotto pressione, fermatevi e riflettete. Richiedete il tempo necessario per verificare l’affidabilità di una richiesta o di una promessa.

    3. Famiglia e amici: Parlate con le persone di fiducia. Condividete le vostre preoccupazioni e le esperienze dubbie. Due menti sono sempre migliori di una per valutare la situazione.

    4. Protezione dei dati: Non condividete informazioni personali o finanziarie con persone o organizzazioni sconosciute. Le vostre informazioni sono preziose e devono essere trattate con cautela.

    Sala Stampa – Comando Provinciale Carabinieri di Napoli
    Via Mario Morgantini 4 – Napoli
    tel. 081-5483420 – Cel. 392-5070675
    mail: provnasalastampa@carabinieri.it



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE