Certosa Spirits Festival, Un Successo Improvviso Alla Prima Edizione

Migliaia di visitatori e circa 40 aziende...

Videosorveglianza, in arrivo 39 telecamere in città: finanziato il progetto “Caserta Sicura”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Trentanove nuove telecamere per garantire la sicurezza in città, prevenendo fenomeni criminali, controllando l’intero territorio e contrastando anche le violazioni al codice della strada. È in arrivo un innovativo sistema di videosorveglianza a Caserta, grazie
all’approvazione del progetto “Caserta Sicura”, presentato dall’Amministrazione.

PUBBLICITA

Il finanziamento, che ammonta a circa 250mila euro, rientra nell’ambito del POC (Programma Operativo Complementare) “Legalità” 2014-2020 del Ministero dell’Interno.
Le telecamere saranno installate su tutto il territorio cittadino e in particolare 14 di esse presentano la tecnologia OCR, ovvero sono in grado di effettuare la rilevazione delle targhe dei veicoli in transito. Un sistema, questo, fondamentale per individuare veicoli non
coperti da regolare polizza assicurativa, non in regola con la revisione periodica, rubati o sottoposti a fermo amministrativo.

Le altre 25 telecamere, invece, vengono definite di tipo BLT, e hanno la capacità di catturare immagini a colori anche di notte. Tutti i 39 dispositivi
saranno collocati in tante aree della città e, in particolare, in corrispondenza dell’uscita della Variante Anas in viale delle Industrie, all’uscita “Tredici – San Clemente” della Variante, all’ingresso e all’uscita della Variante Anas in via Cappuccini, all’incrocio tra via
Martiri di Caiazzo e via Lorenzetti a Ercole, in vicolo Nicola Abbagnano (Parco Primavera) a Tuoro, in via Fratelli Rosselli (angolo via G.M. Bosco), all’incrocio tra via Ruggiero e via Fratelli Rosselli, a via Ruggiero, nei pressi delle palazzine Ises, a via Giulia (due
postazioni) a Centurano, a via Eduardo Mele (Parco Schiavone) a Centurano, all’incrocio tra via Trento e via Acquaviva e all’incrocio tra viale Lincoln e via Acquaviva.

Le telecamere saranno sempre attive, con le immagini che verranno riprese sia di giorno che di notte. I dispositivi sono dotati di codificatore digitale con protocollo IP interno, in grado di archiviare e trasmettere dati e video ad alta risoluzione. Le telecamere sono
collegate con una centrale operativa, situata presso il Comando della Polizia Municipale.

“È un progetto fondamentale – ha spiegato il Sindaco di Caserta, Carlo Marino – che garantirà sicurezza ai cittadini nonché un aiuto determinante per il controllo del territorio, a sostegno dell’attività della Polizia Municipale. Ringrazio la Prefettura di Caserta, con la
quale abbiamo lavorato in sinergia per raggiungere questo obiettivo. Il progetto consente di aggiungere altre postazioni video alle 100 già previste nel project financing per la pubblica illuminazione. Questo finanziamento ci aiuterà anche per combattere le violazioni
al codice della strada, che spesso mettono a rischio la sicurezza dei cittadini”.

“Un altro finanziamento ottenuto, – ha aggiunto l’Assessore ai Lavori Pubblici, Massimiliano Marzo – che si aggiunge agli 80 milioni di euro già arrivati in appena un anno e mezzo di Amministrazione. La videosorveglianza rappresenta un importante deterrente, oltre che essere un presidio importante di supporto per la Polizia Municipale e le forze dell’ordine. Con l’attivazione di nuove telecamere saranno servite da immagini anche le zone attualmente non coperte, innalzando il livello di sicurezza per i cittadini.

Verranno installate in punti nevralgici della città, come concordato con la Prefettura, e saranno utili anche per la rilevazione dei veicoli non coperti da regolare assicurazione, rubati o sottoposti a fermo amministrativo”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui



I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE