Bimba scomparsa, nuova perlustrazione in un garage: ascoltato un uomo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Indagini senza interruzioni a Firenze per imboccare la pista giusta e trovare Kata, la piccola peruviana di 5 anni scomparsa il 10 giugno, ormai una settimana fa.

I carabinieri perlustrano uno dei garage, che si trova in stato di profondo abbandono e sporcizia. L’ispezione è nella stessa area già esaminata nei giorni scorsi, ma riguarderebbe adesso uno spazio chiuso più sporco degli altri.

E contemporaneamente hanno prelevato un uomo “che deve essere sentito come persona informata sui fatti”, anche se l’intervento non è risolutivo. Poco prima delle 19, sono entrati nel cortile che immette nell’ex Astor di Firenze, l’albergo occupato dove è scomparsa la bimba di cinque anni, due suv con i vetri posteriori oscurati.

    Da lì sono usciti anche alcuni agenti in borghese con il volto coperto (almeno due). Le operazioni sono durate una cinquantina di minuti, poi i due mezzi se ne sono andati.

    Gli investigatori dei carabinieri stanno ricostruendo il cosiddetto racket degli affitti e chi ne sarebbero i gestori. Anche i sospetti dei genitori su chi possa aver ordito il sequestro della bimba sono stati messi nero su bianco.

    Forse anche per questo motivo – per evitare tensioni nell’ex Astor – la coppia, l’altro figlio e il resto dei parenti sono stati portati in un alloggio diverso a cura dei servizi sociali.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    San Tammaro, sequestrato autocarro con rifiuti pericolosi

    Operazione delle forze dell'ordine nel comune di San Tammaro (CE) ha portato al sequestro di un autocarro Fiat Iveco sospetto di trasporto illegale di...

    Al Museo-FRaC Baronissi presentazione del libro ‘Poetiche Impertinenze’, di Rossella Nicolò e Giancarlo Cav...

    Venerdì 23 febbraio alle ore 18:30, nel Salone della conferenze del Museo-FRaC Baronissi, sarà presentato il libro di Rossella Nicolò e Giancarlo Cavallo POETICHE...

    La Sovrintendenza dice stop alla pubblicità dei profilattici in piazza Plebiscito a Napoli

    La Sovrintendenza ha bloccato la pubblicità dei profilattici situata dietro la basilica di San Francesco di Paola a Napoli, in piazza Plebiscito. Rosalia D'Apice,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE