Tifoso del West Ham difende da solo le famiglie in tribuna dagli ultras dell’AZ: “È una leggenda”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il 58enne Chris Knoll è diventato un eroe dopo aver difeso praticamente da solo contro decine di ultras incappucciati il settore delle famiglie inglesi nello stadio dell’AZ, al termine del match vinto dal West Ham.

Credit @freddiebonfa

La qualificazione del West Ham alla finale di Conference League, dove il prossimo 7 giugno sfiderà la Fiorentina, ha avuto un contorno di violenze che poteva avere conseguenze gravissime. Se la furia dei tifosi dell’AZ, scatenatasi dopo la vittoria in trasferta per 1-0 degli inglesi, non ha causato feriti è anche grazie al comportamento – che in Inghilterra tutti i media definiscono eroico – di Chris Knoll, un tifoso degli Hammers che praticamente da solo ha fermato gli ultras olandesi impedendo loro di accedere alla tribuna dove si trovavano tra gli altri anche le famiglie dei giocatori.

    Il caos è scoppiato al fischio finale, subito dopo il gol di Pablo Fornals al 94′, che – sommato al 2-1 dell’andata – ha eliminato l’AZ dalla competizione, qualificando alla finale la squadra di David Moyes. A quel punto all’AFAS Stadion è stato l’inferno: gli hooligans olandesi, tutti vestiti di nero e incappucciati, hanno provato ad invadere il settore alle spalle delle panchine, occupato da amici e parenti dei giocatori e dello staff tecnico del West Ham, che li avevano accompagnati in trasferta.

    Accortisi di quanto stava accadendo, diversi calciatori della squadra londinese e con loro anche il Ds Mark Noble si sono precipitati per cercare di proteggere i loro cari, ma non sono stati i soli a muoversi. Un filmato diventato virale con milioni di visualizzazioni mostra anche un corpulento tifoso inglese intervenire con straordinario coraggio per difendere chi si trovava dietro di lui: da solo contro decine di facinorosi, prima che gli desse manforte un’altra persona altrettanto impavida.

    Mourinho in lacrime dopo aver portato la Roma in finale di Europa League: crolla davanti ai tifosi

    Le immagini del video mostrano Chris Knoll prenderle ma soprattutto darle, rendendo di fatto impossibile per gli ultras dell’AZ oltrepassare il suo ostacolo per invadere il settore ospite. “Leggenda” ed “eroe” sono i termini usati sui social, ma anche dai media britannici, per descrivere il comportamento del valoroso tifoso Hammer. Il 58enne Chris è un elettricista con quattro figli ed è reduce da un intervento chirurgico all’anca: è un volto noto della tifoseria, conosciuto come “Knollsy” e ora “Angelo di Alkmaar“.

    Interpellato sulla vicenda, fa professione di modestia: “Non sono un eroe, è stata solo una reazione istintiva – ha detto al Telegraph – Sapevo che dovevo fare qualcosa, perché se non avessi provato a difenderli saremmo stati dalla parte sbagliata di un brutto pestaggio, li ho solo difesi nel miglior modo possibile. O si trattava di non fare nulla e probabilmente di prendere un po’ di botte o di fare qualcosa al riguardo. Quindi ho semplicemente preso una posizione in alto, mi sono piazzato sopra le scale dove sapevo che dovevano salire“.

    Il fotografo Freddie Bonfanti era tra la folla nello stadio e ha scattato alcune foto diventate anch’esse virali come il video: “Knollsy la leggenda. Ha impedito ai tifosi di casa di raggiungere le famiglie dei giocatori“, ha scritto su Twitter a corredo degli scatti. Anche il portiere del West Ham e della Francia Alphonse Areola ha definito Knoll una “leggenda” per aver contribuito a proteggere le famiglie dei giocatori.

    Continua a leggere


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Statale 7 Bis Avellino: fine dei lavori sul viadotto, ripristinata la circolazione

    Statale 7 Bis Avellino, la circolazione torna alla normalità dopo i lavori di ripristino del viadotto nel comune di Atripalda. Da lunedì, il traffico era regolato dal senso unico alternato a causa del danneggiamento di una trave causato da un mezzo pesante fuori sagoma. I lavori di ripristino sono stati completati...

    Presentazione del libro “Napoli Stanca” a Marcianise

    Venerdì 24 maggio alle ore 18, il Palazzo della Cultura di via Duomo a Marcianise ospiterà la presentazione del libro "Napoli Stanca", edito da Solferino e curato da Mirella Armiero. L'evento è organizzato dall'Associazione Marcianise Vale e si inserisce nel calendario culturale promosso dall'Amministrazione Comunale guidata dal sindaco...

    CRONACA NAPOLI