IL VIDEO

La Questura di Napoli ricorda Mario Bignone

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Un giovane, grande, investigatore, che abbiamo perduto prematuramente, nel 2010, a soli 44 anni” ma che “nei suoi anni di servizio ha inferto importanti colpi sia alla camorra napoletana, sia a cosa nostra siciliana”.

Lo ha detto il questore di Napoli, Alessandro Giuliano, dopo l’inaugurazione, con il neo capo della Polizia Vittorio Pisani, della sala riunioni della Questura di Napoli dedicata dedicata al primo dirigente Mario Bignone, scomparso a soli 44 anni, a Palermo. Accorato anche il ricordo del dirigente scomparso da parte di Pisani con il quale ha collaborato a diverse indagini.

“Sarebbe stata per me una grande gioia potermi avvalere della sua collaborazione” ha detto, poco dopo avere raccontato ai tanti poliziotti presenti e ai giornalisti alcuni aneddoti legati a un importante arresto, quello di Pietro Licciardi, elemento di vertice dell’omonimo clan di camorra componente della federazione malavitosa chiamata Alleanza di Secondigliano, arrestato a Praga dopo un periodo di latitanza.

    “Poiché era un figlio della città di Napoli, – ha detto Giuliano, dopo il taglio del nastro con Pisani – e proveniva, nella sua prima parte della carriera professionale dalla Squadra mobile di Napoli, abbiamo ritenuto fosse importante che sia i colleghi che l’hanno conosciuto, sia le generazioni successive, che non hanno avuto questa fortuna, potessero avere un luogo dove vedere il suo nome e il suo volto”.

    La moglie del dirigente scomparso ha letto una commovente lettera dedicata al marito e rivolto i suoi sentiti ringraziamenti sia al capo della polizia, sia al questore, per la dedica al marito della sala negli uffici della Squadra mobile.

    Pisani accolto da applausi degli agenti all’arrivo 

    Un lungo applauso da parte di colleghi ed ex colleghi al suo arrivo in Questura a Napoli. E’ stato accolto cosi’ il nuovo capo della Polizia, Vittorio Pisani, che dopo aver diretto la Squadra mobile dal 2004 al 2011, è tornato oggi nel capoluogo campano per presenziare all’intitolazione di una sala della Questura al primo dirigente Mario Bignone, scomparso a Palermo all’eta’ di 44 anni.

    Pisani ha ringraziato per gli attestati di stima ricevuti ed e’ apparso commosso, in particolare quando i poliziotti presenti hanno intonato il suo nome. Pisani ha poi tagliato il nastro della sala intitolata a Bignone, insieme con il questore Alessandro Giuliano, che ha espresso parole di affetto nei suoi confronti. “Non occorre che io ti dica quanto la tua presenza qui in questa veste, a soli quattro giorni dal tuo insediamento, inorgoglisca la questura di Napoli”, ha detto Giuliano rivolgendosi a Pisani.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!

    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, operaio morto: oggi sciopero degli edili. La figlia: “Questo sterminio deve finire”

    Napoli. La figlia di Antonio Russo l’operaio di 63...
    DALLA HOME

    Crollo Maiorca, 4 morti e 30 feriti: al momento non risultano italiani coinvolti

    Crollo Maiorca: la Farnesina è in contatto con il consolato generale di Barcellona e con il console onorario a Maiorca per verificare il coinvolgimento di cittadini italiani nel crollo di un ristorante a Palma di Maiorca, avvenuto ieri sera. Al momento, non risultano conferme di italiani tra le vittime...

    Accoltella moglie e figli e rischia il linciaggio dopo l’arresto

    Accoltella moglie e figli: protagonista un uomo di 35 anni. E' accaduto nella loro casa di Cianciana, in provincia di Agrigento. L'uomo ha accoltellato la moglie e i due figli, una bambina di 3 anni e un bambino di 7, la donna è riuscita a fuggire con il figlio più...

    LA CRONACA

    TI POTREBBE INTERESSARE