De Laurentiis a CBS: “Ora vinceremo la Champions, arbitri permettendo…”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, è intervenuto a caldo ieri ai microfoni di CBS Sports, rete televisiva che trasmette le partite di Serie A negli Stati Uniti, dopo la vittoria dello scudetto da parte degli azzurri.

PUBBLICITA

“Speriamo di aver cominciato una nuova era, e il prossimo anno, e il prossimo anno ancora, ma adesso noi dobbiamo vincere la Champions League, e ci proveremo se gli arbitri non ci fermeranno”, le parole di De Laurentiis.

De Laurentiis: “Ecco come salvai il Napoli dalla bancarotta”

“Quando presi il Napoli nel 2004, salvandolo dalla bancarotta, promisi che saremmo andati in Europa entro dieci anni e ci andammo prima – ha aggiunto -. Poi dissi che avremmo vinto lo scudetto entro dieci anni e anche questa volta ci siamo riusciti prima”.

    In studio gli hanno chiesto di ricordare il momento in cui prese il club: “Fu molto divertente – ha risposto – perché ero a Los Angeles, stavo facendo un film con Gwyneth Paltrow e Angelina Jolie e andai quindici giorni a Capri per fare una vacanza e scoprii che il Napoli era in bancarotta”.

    “Così – ha aggiunto – misi sul tavolo 37 milioni di euro e comprai solo il nome perché quando chiesi chi fossero i giocatori, mi dissero ‘signor De Laurentiis, non ci sono giocatori’, e quando chiesi delle strutture, mi dissero ‘signor De Laurentiis, non ci sono strutture'”.

    E allora, scherza De Laurentiis, ricordando l’episodio, “chiesi cosa avessi comprato per 37 milioni e mi sentii dire, ‘lei ha comprato un grazie’, ah risposi, ‘e una squadra di terza divisione’, mi dissero, ‘ah’, ripetei”.

    De Laurentiis ha poi definito l’acquisto del Napoli l’“esperienza più fantastica di ogni film che abbia fatto” e, rispondendo alla domanda di uno dei commentatori in studio, Marco Messina, se quelli fossero stati i 37 milioni meglio spesi della sua carriera, il presidente ha risposto: “Sì, sì, hai ragione”.

    De Laurentiis: “In estate via giocatori senza motivazioni”

    I conduttori della tv americana gli hanno chiesto quali fossero le sue aspettative, un anno fa, dopo la partenza di Mertens, Fabian Ruiz, Insigne, Koulibaly. “A fine maggio – ha risposto – alcuni giornalisti mi dissero ‘tu hai praticamente venduto tutti i giocatori, cosa farai il prossimo anno? E io dissi, ‘vinciamo di sicuro lo scudetto’ e loro si misero a ridere”.

    Il presidente ha poi indicato qual è stata la chiave del successo: il ricambio di giocatori senza più entusiasmo e la costruzione di un gruppo. “L’anno scorso – ha spiegato – avevamo visto giocatori un po’ svuotati, non avevano più entusiasmo. Così avevo bisogno di gente nuova”.

    “Non avevo bisogno di fare una squadra comprando quel giocatore, quello e quello ancora, io volevo che venisse creato un gruppo. Perché una squadra deve essere formata da un gruppo di undici giocatori più altri undici e avere tutti allo stesso livello, compresi i sostituti”.

    De Laurentiis: “Vinceremo la Champions, UEFA permettendo…”

    L’ultima battuta è ancora sulla Champions. In studio gli hanno chiesto cosa prevede per il futuro del Napoli, e lui ha ribadito il suo sogno: “Se la Uefa non ci fermerà, come ha fatto l’arbitro nelle due partite (con il Milan ai quarti di finale, ndr), probabilmente il prossimo anno vinceremo la Champions League”.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui





    Sull’isola d’Ischia da sabato pomeriggio 17 febbraio continuano senza sosta le ricerche della signora Antonella Di Massa che ormai da giorni non dà più notizie di sé. Le ricerche che vedono impegnato un massiccio spiegamento di Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine, Soccorso Alpino e uomini...

    Prossima Partita

    Classifica

    IN PRIMO PIANO

    Ultime Notizie

    Doppio appuntamento nel Napoletano con le presentazioni del libro ‘Napoli Campo Centrale’

    Doppio appuntamento nel Nord di Napoli per le presentazioni del libro "Napoli Campo Centrale", focalizzato sul terzo scudetto della squadra azzurra. L'autore, il giornalista di 52 anni Luigi Gallucci, direttore del quotidiano online Sportflash24.it, discuterà del volume a Marano sabato dalle 10:30 presso la sala refettorio del convento Santa Maria degli Angeli (via Casa Schiano 9, traversa di via...