Festa scudetto Napoli, bosco di Capodimonte chiuso domenica dalle 13,30

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domenica 30 aprile 2023, a partire dalle ore 13:30 il Real Bosco di Capodimonte resterà chiuso.

In via precauzionale, per ragioni di sicurezza e per garantire la tutela del patrimonio arboreo a seguito dell’ordinanza dirigenziale n. 196 del 27 aprile 2023 del Comune di Napoli che istituisce un particolare dispositivo di circolazione dell’area centrale, in vista dei possibili festeggiamenti per lo scudetto della Società Sportiva del Calcio Napoli.

Così in una nota del Museo e Real Bosco di Capodimonte. Le operazioni di sfollamento nel Real Bosco inizieranno a partire dalle 12:30 con l’aiuto del personale di vigilanza dotato di auto elettriche e biciclette.

    Il Museo, invece, osserverà i regolari orari di apertura e al fine di garantire il transito dei visitatori resteranno aperti gli accessi di Porta Piccola e Porta Grande secondo i consueti orari. L’appello all’utenza è di “massima collaborazione”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Giugliano, naso rotto ad ausiliario del traffico per una multa

    Una aggressione particolarmente grave ha visto un vigilino subire una frattura al setto nasale per un ticket da 50 centesimi non pagato. Il sindaco...

    Minaccia di gettarsi nel vuoto per evitare l’arresto a Sant’Angelo dei Lombardi

    Una mattinata movimentata a Sant'Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, si è conclusa fortunatamente senza conseguenze, quando un uomo di 63 anni ha...

    A Scena Teatro workshop con Giuseppe Sartori ‘Premio Stampa Teatro’

    Workshop teatrale con Giuseppe Sartori: "Premio Stampa Teatro" Il “Teatralmente parlando” è il workshop che si terrà presso l'Auditorium del centro sociale di Salerno...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE