GLI AGGIORNAMENTI

Festa scudetto, Napoli Salernitana spostata a domenica? Parlano il prefetto e il sindaco Manfredi

SULLO STESSO ARGOMENTO

“E’ la Lega che determina eventuali spostamenti di partite o meno”. Lo ha detto il prefetto di Napoli, Claudio Palomba, in merito all’eventualità che la partita tra Napoli e Salernitana di sabato 29 aprile alle ore 15 al ‘Maradona’ possa essere spostata a domenica, in concomitanza con Inter-Lazio.

PUBBLICITA

Spostamento Napoli Salernitana, la risposta del prefetto Palomba

I risultati dei due match, infatti, potrebbero decretare la conquista matematica dello scudetto per gli azzurri. Il tema è “l’unico” all’ordine del giorno della riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza che è in corso.

Il prefetto Palomba, a margine delle celebrazioni per il 25 Aprile, ha sottolineato che “dobbiamo valutare: c’è una concomitanza anche di eventi su Napoli nel fine settimana, sono necessarie valutazioni di tipo sportivo e di ordine pubblico”.

    Al comitato, secondo quanto si apprende, potrebbe collegarsi in video anche il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis. Palomba ha spiegato che rispetto all’eventuale spostamento della partita “non ravvediamo rischi specifici”.

    “Il problema è organizzare al meglio questa possibile festa per sabato o domenica. Sotto certi aspetti io immagino che, conoscendo Napoli, avremo 48 ore di festa. Noi faremo tutte le valutazioni del caso e le porremo a chi alla fine dovrà decidere”.

    Manfredi: “Spostamento Napoli Salernitana? Complicato”

    Per il sindaco Gaetano Manfredi invece l’eventuale spostamento “è una valutazione complicata perché entrano in gioco questioni di diritti televisivi e di concomitanza con altre partite”.

    “C’è la partita del Napoli, del turno successivo, anticipata a martedì 2 maggio con l’Udinese. Pertanto si sta facendo una valutazione complessiva per vedere quali siano gli interessi prevalenti e quale sia la soluzione migliore. Credo che nelle prossime ore si arriverà a una conclusione”.

    Un’organizzazione che – ha sottolineato il sindaco – “segue in prima persona anche il ministro dell’Interno. Stiamo lavorando tutti insieme affinchè ci sia una festa. E’ un momento di grande gioia e lavoriamo perché si possa vivere in sicurezza e pertanto metteremo in campo tutte le iniziative necessarie”.

    Manfredi: “Festa del 4 giugno? Potranno esserci limiti a capienza”

    Per quanto riguarda poi la festa ‘organizzata’ per il 4 giugno, Manfredi ha ribadito che si sta lavorando per una festa prima dentro lo stadio ‘Maradona’ e poi in quattro piazze della città: Plebiscito, piazza Mercato, una piazza a Bagnoli e Scampia a cui si aggiungeranno anche alcune piazze in comuni della provincia.

    “E’ molto importante – ha proseguito il sindaco – che sia una grande festa distribuita e che non ci siano concentrazioni eccessive”. Manfredi ha assicurato che per l’accesso alle piazze “non ci saranno biglietti, ma potranno esserci dei limiti alla capienza per motivi di sicurezza. Questa è una valutazione che fa la Questura”.

    Una festa a cui parteciperanno tanti artisti, personalità napoletane e non napoletane “tifosi del Napoli”. Manfredi non ha voluto anticipare i nomi dei protagonisti annunciando però che ci potranno essere “connessioni internazionali perché la comunità di tifosi napoletani all’estero è molto nutrita e tutti vogliono essere parte di questa festa”.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui





    Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, in occasione dell’assassinio di Francesco Estatico, avvenuto il 15 febbraio 2004 a Napoli, intende commemorarne la memoria attraverso l’elaborato realizzato da Serena Macrì della classe III sez. G del liceo scientifico Filolao di Crotone. “Siamo nella...

    Prossima Partita

    Classifica

    IN PRIMO PIANO

    Ultime Notizie

    Napoli-Barcellona, corse extra metropolitana dopo la partita

    Dopo la partita di calcio Napoli-Barcellona, sono previste corse straordinarie della Linea 2 della metropolitana. Il match di andata degli ottavi di finale di Champions League tra Napoli e Barcellona si terrà domani mercoledì 21 febbraio alle ore 21 allo stadio Diego Armando Maradona. In seguito all'accordo tra Trenitalia, Regione Campania e Comune di Napoli, sono state programmate 7 corse...