Napoli, Palazzo Reale si candida ad agorà culturale città

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il 6 aprile con Repubblica in omaggio ‘La Reggia sul mare’.

Il nuovo volto di Palazzo Reale, i progetti e i lavori di cui è oggetto che lo trasformeranno nell’agorà culturale della città di Napoli. Tutto questo è contenuto nel volume ‘La Reggia sul mare, così rinasce il Palazzo Reale di Napoli’ che sarà distribuito gratuitamente in edicola con la copia del quotidiano La Repubblica giovedì 6 aprile.

“Il volume racconta e descrive l’energia straordinaria di questa città e il legame che il nostro quotidiano ha con Napoli – ha detto il direttore, Maurizio Molinari – un’energia che viene dalla sua storia, dai suoi abitanti, dal fatto di essere una grande capitale del Mediterraneo, di essere sempre stata città inclusiva dove ognuno è riuscito ad esprimere sé stesso a dispetto delle difficoltà e indipendentemente da chi in quel momento della storia governava la città.



    Questa è una grande dote e virtù di Napoli e l’Italia si è giovata di questa energia e credo che il Paese anche oggi sia in debito e debba restituire l’energia avuta”. Il volume racconta e spiega i cambiamenti in corso a Palazzo Reale, che dal 2020 è diventato Museo autonomo, anche a seguito del finanziamento di 23 milioni di euro avuto lo scorso anno dal ministero della Cultura.

    “E’ per noi un momento di svolta – ha sottolineato Mario Epifani, direttore di Palazzo Reale – stiamo cambiando così come sta cambiando la città e dobbiamo fare squadra. Il Palazzo è un simbolo identitario della città”.

    Tra i lavori in corso che cambieranno il volto e la fruibilità della Reggia del Plebiscito figurano il recupero del belvedere loggia che affaccia su giardini pensili e sul mare, gli interventi interni all’appartamento storico, la realizzazione del Museo Caruso che aprirà in estate e il restauro della facciata su via Acton e dunque fronte mare con lo scopo “di valorizzare il rapporto un po’ mancato tra la città e il mare”.

    Un libro che punta anche a cambiare un po’ la prospettiva del dibattito che – come ha evidenziato Ottavio Ragone, responsabile della direzione de La Repubblica Napoli – “per tanti anni si è concentrata sul tema dell’uso di piazza Plebiscito. Crediamo invece che vada recuperato il senso della centralità storica e dell’importanza culturale di Palazzo Reale che, al termine dei lavori, diventerà quello che sono i Palazzo reali di tutte le grandi capitali europee come è giusto e doveroso che sia per una città come Napoli”. Un rapporto, quello tra la città e il mare, a cui sta lavorando anche l’amministrazione comunale.

    “La Reggia rappresenta naturalmente l’agorà culturale della zona monumentale della città – ha concluso il sindaco, Gaetano Manfredi – ora può riprendere la sua funzione di cerniera tra il mare e il Plebiscito grazie al completamento dei lavori e con il collegamento con il Molosiglio che consentirà di avere una prospettiva completamente diversa e ulteriori opportunità”. 


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Miglioramento dell’organizzazione dei taxi a Piazza Garibaldi a Napoli

    Riunione per ottimizzare il servizio taxi Il prefetto di Napoli, Michele Di Bari, ha guidato una riunione al Palazzo di Governo per discutere delle problematiche legate alla logistica dei taxi presso la stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. Presenti l'assessore alla Legalità e Polizia locale del Comune di Napoli, rappresentanti...

    In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

    Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

    Marcianise, incastrato in rulli bobina: muore operaio

    Tragedia sul lavoro nel Casertano. Non ce l'ha fatta l'operaio di 53 anni che ha perso la vita in un'azienda nella zona industriale di Marcianise. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, lo scorso 11 aprile la vittima, di Casoria (Napoli), stava effettuando lavori di manutenzione su una ribobbinatrice...

    Napoli, evaso dal carcere di Nisida: 19enne preso ai Quartieri Spagnoli

    Durante un'operazione della Polizia di Stato, un giovane di 19 anni è stato arrestato per evasione. Gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato il giovane mentre tentava di fuggire su uno scooter. Dopo un breve inseguimento, è stato catturato e si è scoperto che era evaso il 3 aprile scorso...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE