soresa
Pubblicitasoresa

Controlli della polizia nelle stazioni ferroviarie: oltre 9mila identificati

SULLO STESSO ARGOMENTO

9.278 persone controllate; 2 arresti; 2 denunce; 47 treni scortati; 169 pattuglie impiegate negli scali ferroviari e 24 a bordo treno; 5 servizi di perlustrazione lungo linea; 13 servizi antiborseggio e 9 contravvenzioni elevate.

Sono alcuni dei risultati operativi registrati dalla Polizia Ferroviaria del Compartimento di Napoli nel corso delle festività di Pasqua, caratterizzate anche quest’anno da un eccezionale maggiore afflusso di viaggiatori e turisti diretti nelle località di origine e nelle città d’arte.

La Polizia Ferroviaria in Campania, in occasione del lungo weekend di Pasqua, ha potenziato l’attività di vigilanza e di controllo di viaggiatori e bagagli all’interno delle stazioni e sulle tratte ferroviarie di competenza: controlli rigorosi finalizzati a garantire le condizioni di sicurezza dei siti ferroviari a tutela dei viaggiatori e dell’esercizio ferroviario, ponendo particolare attenzione ai luoghi maggiormente affollati.


    I controlli hanno interessato le principali stazioni della Campania ed in particolare la stazione di Napoli Centrale dove si concentra la maggior parte del traffico ferroviario nonché i siti ferroviari ritenuti potenzialmente più esposti ad eventuali azioni delittuose quali borseggi, furti di bagagli, etc.

    Particolare attenzione è stata rivolta alla prevenzione dei reati in ambito ferroviario e al contrasto di tutte quelle forme di illegalità diffusa che tendono ad espandersi, soprattutto nei periodi delle festività, nelle aree di transito e nelle zone circostanti gli scali ferroviari.

    Le attività di controllo ai viaggiatori da parte della Polizia Ferroviaria sono state pianificate ed attivate in sinergia con il locale presidio di security delle Ferrovie dello Stato Italiane; infatti, i servizi di prevenzione attivati attraverso un filtraggio dei viaggiatori in entrate e in uscita dalle stazioni, con numerosi controlli identificativi estesi a campione anche sui bagagli, hanno restituito apprezzabili risultati in termini di sicurezza percepita.

    Gli operatori, per garantire il massimo risultato, oltre agli smartphone per l’accesso diretto alle banche dati di Polizia, sono stati muniti di metal detector per la ricerca di armi o strumenti atti ad offendere.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui



    LEGGI ANCHE

    Camorra, il tesoro in Bitcoin del narcos Raffaele Imperiale è passato allo Stato

    E' passato allo Stato italiano il tesoro in Bitcoin del supernarcos internazionale Raffaele Imperiale, arrestato a Dubai due anni anni dopo anni di latitanza. Dopo...

    IN PRIMO PIANO

    LE NOTIZIE PIU LETTE

    Spalletti e Di Canio, lite furiosa in diretta a Sky: “Parla di Leao e della bandierina…”

    Lite furiosa tra Luciano Spalletti e Paolo Di Canio in diretta a Sky Sport nel corso dell'intervento post partita del tecnico degli azzurri. Il Napoli...

    Era senza patente la giovane mamma di Ponticelli che ha investito e ucciso la figlia di 7 anni

    Era senza parente e aveva deciso di provare a guidare Rosa Palma, 33 anni di Ponticelli, la giovane mamma separata che ieri ha investito...

    Napoli, boicottaggio non riuscito a Peppe Di Napoli

    Un boicottaggio non riuscito nei confronti del primo pescivendolo social napoletano nel giorno della super vendita delle cozze per la famosa e ormai immancabile...