Totti fa saltare l’udienza con Ilary: il motivo? Vuole tempo

SULLO STESSO ARGOMENTO

La prima udienza per la separazione tra Totti e Ilary sarebbe dovuto essere martedì 14 marzo, ma l’ex calciatore ha chiesto di posticipare.

Sale la tensione tra Ilary Blasi e Francesco Totti. L’ex coppia si sarebbe dovuto trovare in tribunale martedì 14 marzo per l’inizio dell’udienza riguardo alla loro separazione. All’ultimo, però, è saltato tutto, e l’ex calciatore ha richiesto un differimento per prepararsi meglio.

Totti-Blasi, è saltata la prima udienza: il motivo

Sembra proprio che Ilary Blasi e Francesco Totti siano in disaccordo su tutto. Dopo non essere riusciti a trovare un accordo consensuale per la separazione, non si trovano d’accordo neanche sull’inizio dell’udienza. Martedì 14 marzo si sarebbero dovuti trovare in tribunale per la prima volta, ma all’ultimo è saltato tutto. L’ex calciatore, infatti, ha chiesto un differimento dell’udienza. Essendosi costituito in giudizio solo solamente lo scorso giovedì, ha chiesto più tempo per preparare la difesa.

    Questo è in netto contrasto con quanto aveva chiesto Ilary Blasi lo scorso ottobre, ovvero addirittura un anticipo dell’inizio della causa, richiesta poi respinta dal giudice, che non aveva riscontrato motivi d’urgenza. Al momento l’ex coppia è ancora sposata e sarà ancora molto lunga prima che i due potranno dirsi ufficialmente separati. Tra patrimoni milionari, figli, Rolex e campi sportivi, la coppia si darà battaglia in aula di tribunale per almeno un panio d’anni, sempre che la inizino per davvero!



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    telegram

    Campi flegrei, cinque scosse di terremoto all’alba: la più forte di magnitudo 3.7

    Torna di nuovo la paura tra la popolazione dopo che la giornata di ieri era trascorsa senza alcuna scossa registrata

    Casola, colpo di scena al Tar: riammessa la lista di Peccerillo

    Nuovo capitolo nella vicenda elettorale di Casola, piccolo centro dei Monti Lattari. Il Tar della Campania ha accolto il ricorso di Domenico Peccerillo, leader della lista "Casola in Positivo", esclusa dalla corsa alle elezioni comunali a seguito di un esposto presentato da Alfredo Rosalba, l'altro candidato sindaco. Peccerillo era stato...

    IN PRIMO PIANO