Napoli, fermati tre container al porto: sequestrate merci pericolose

SULLO STESSO ARGOMENTO

Funzionari dell’Agenzia delle Dogane di NAPOLI ed i Militari della Capitaneria di Porto/Guardia Costiera hanno proceduto al sequestro di 3 container sbarcati da una nave proveniente dal Sud Africa e stoccati nell’area merci pericolose del porto di NAPOLI.

Nei container sono contenuti 60 colli di dicromato di Sodio per un totale di 63.000 kg, materiale tossico, comburente, corrosivo e pericoloso per l’ambiente. Scattata la denuncia per il destinatario della merce in quanto è risultato falso il contenuto della scheda di sicurezza del prodotto che gli attribuiva una classe di pericolosità inferiore.

In tal modo i trasgressori hanno impiegato imballaggi diversi da quelli previsti ed applicato una disciplina meno stringente per la movimentazione della merce, sia via mare che via terra, il tutto con i connessi vantaggi economici. La puntuale disciplina per il trasporto e lo stoccaggio di tali categorie di prodotti pericolosi è dettata a presidio di evidenti interessi primari della collettività.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

‘Babas, memorie di un cane rosso’, Stella Cervasio presenta il suo ultimo libro al Vomero

Una donna e un incrocio di molosso sono i protagonisti di una storia speciale di amicizia, basata su rispetto e protezione. Il libro "Babas, Memorie...

Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

Pagani, sequestrata una fabbrica che riproduceva illegalmente prodotti della SSC Napoli

Un ingente quantitativo di merce contraffatta sequestrata, tre lavoratori in nero denunciati Nell'ambito dell'intensificazione delle attività di contrasto alla contraffazione, la Guardia di Finanza di...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE