Conclusa la Prima Edizione del Maggio di Pizzofalcone

Trentuno eventi, un concorso di idee del MUSAP...

Mondragone, sorpresa al processo sui brogli elettorali

SULLO STESSO ARGOMENTO

rande sorpresa al processo sui presunti brogli elettorali a Mondragone.

PUBBLICITA

Oggi si è svolta l’udienza del processo a carico della ex presidente di seggio Rachele Miraglia, di Vincenza Marino e delle altre scrutatrici dello stesso seggio, Michela Di Maio e Maddalena Marano difese dagli avvocati Edmondo Caterino, Francesco Lavanga, Marta Ceraldi, Nicola Ucciero e Raffaele e Gaetano Crisileo.

Oggi e’ stata sentita Filomena Letizia che nel corso del suo interrogatorio e’ emerso che e’ stata denunziata dal consigliere regionale Zannini e ha un processo penale a carico per aver falsamente denunziato vari presidenti di seggio per cui e’ stata sentita con le garanzie di legge e come imputata di reato connesso.

L’accusa per le componenti del seggio, a vario titolo, è di concorso in falsificazione di schede elettorali. Chi ha manomesso le schede di voto? L’inchiesta è quella sulle presunte falsificazioni a favore proprio del consigliere regionale Giovanni Zannini candidato alle regionali campane di sette anni fa.

I carabinieri, all’epoca, impiegarono diversi anni per chiudere il cerchio partendo da un ricorso al Tar Campania presentato dalla candidata Filomena Letizia di Marcianise, considerata una vittima in questo procedimento.

La prossima udienza è fissata per il 20 giugno prossimo in cui dovranno essere sentita la consulente del Pubblico Ministero la dott.ssa Laddaga e il consulente di Marino Vincenza il prof. Alberto Bravo.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui



I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE