Imprenditore di Pomigliano muore in un incidente stradale in provincia di Caserta

SULLO STESSO ARGOMENTO

A Pomigliano si piange la morte dell’imprenditore  Luigi Campana, 50 anni morto l’altra notte in un incidente stradale in provincia di Caserta.

L’incidente lungo la strada Provinciale 281, tratto Torcino-Roccavecchia nel territorio di Ciorlano al confine con la provincia di Isernia. Luigi Campana era alla guida della sua Audi, quando probabilmente a causa di un colpo di sonno, o di una distrazione, ha perso il controllo ed è finito nella scarpata sottostante.

I soccorsi sono arrivati solo grazie alla segnalazione di un’automobilista in transito che si è accorto dell’auto che si trovava sotto la strada ma purtroppo il cuore di Luigi campana si era già fermato. L’impatto è stato violentissimo.

    La polizia stradale non ha trovato tracce di frenate ne di incidente e quindi l’ipotesi più probabile e che Luigi Campana da solo abbia perso il controllo dell’auto. Ora sarà l’autopsia a stabilire le cause della morte.

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Morti sul lavoro, presidio di Cgil e Uil  domani in piazza del Plebiscito a Napoli

    Napoli. Domani mercoledì 21 febbraio, alle ore 15, è previsto un presidio promosso da Cgil e Uil insieme alle categorie degli edili Fillea e...

    Arrestati due funzionari del porto di Gioia Tauro: facevano entrare la droga dal Sud America

    I Finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito un provvedimento che dispone la custodia cautelare in carcere nei confronti di due funzionari...

    Aversa: la cantante neomelodica Fabiana incontra gli studenti per parlare di amore e del suo controverso successo

    La cantante neomelodica Fabiana, al centro di una polemica nazionale per la canzone "Malessere" che inneggia all'uomo geloso e prepotente, parlerà di amore con...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE