A Napoli, nuovo bando per 100 autisti e 20 manutentori in Asia

SULLO STESSO ARGOMENTO

L’Asia, la società in house del Comune di Napoli per la pulizia della città, ha lanciato oggi due nuovi bandi per assunzioni di 100 autisti e 20 addetti alla manutenzione dei mezzi.

“Con questo nuovo bando di assunzioni – ha fatto sapere Domenico Ruggiero, amministratore unico di Asia – iniziamo la fase operativa del piano industriale. Senza personale qualificato non è pensabile infatti poter attuare il piano definito che è sì ambizioso, ma anche realizzabile”.

La selezione dei 100 autisti passa per una prova scritta a cui, per chi la supera con il punteggio previsto, verranno aggiunti punti in base ai titoli di studio. A seguire ci sarà poi una prova di mestiere e un esame di idoneità.

    Per partecipare alla prova scritta si parte dal titolo di scuola media e il possesso della patente di guida C+Cqc, necessaria per guidare mezzi di lavoro. Viene anche presa in valutazione l’esperienza di periodi lavorativi precedenti con menzione di autista, con maggiore punteggio per aziende di igiene ambientale.

    Prova scritta e di pratica per i 100 autisti Asia

    Tra i criteri anche 3 punti in più per esperienza lavorativa pregressa in Asia anche in somministrazione, dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2022.

    Prova scritta e di pratica e valutazione titoli anche per i 20 che saranno assunti come addetti alla manutenzione meccanica, nuovi tecnici che servono perché, spiega Asia nel bando, “l’installazione di nuove macchine e di impianti connessi ai sistemi gestionali e al cloud genera la necessità di nuove conoscenze e abilità in manutenzione.

    Le più recenti tecnologie, i nuovi strumenti di interfaccia e di connessione remota stanno ampliando le possibilità di comunicazione e di telepresenza, ma anche l’installazione di nuove macchine evolvono le modalità della ricerca guasti e di esecuzione degli interventi correttivi”.

    Nuove figure che quindi in Asia porteranno nuove conoscenze per garantire una “polivalenza non più solo quella tra meccanica ed elettronica, ma è ormai necessario integrare elementi di reti e information technology. I nuovi manutentori dovranno essere pronti alle tecnologie abilitanti dell’Industry 4.0”.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Latitante del clan Orlando scovato sotto casa a Marano nonostante la parrucca per camuffarsi

    I carabinieri hanno arrestato il 37enne Fabio d'Agostino

    Operaio Stellantis morto , aperta camera ardente ad Acerra, lunedì i funerali

    Tragedia alla FCA: morto operaio a Pratola Serra, camera ardente ad Acerra. La comunità di Acerra si stringe attorno alla famiglia di Domenico Fatigati...

    Violenta lite in strada a Carinaro per una precedenza non data: il video virale sul web

    A Carinaro si è verificata una violenta lite tra due automobilisti a causa di una precedenza non data. La situazione è degenerata in una...

    Camorra, il boss pentito Pasquale Cristiano: “Ci fu un summit di 30 persone per decidere di eliminarci”

    La faida di camorra che nei mesi scorsi ha insanguinato le strade di Arzano e dei comuni vicini aveva trovato il suo apice nel...

    Agguato a Scampia: feriti il capo piazza Giancarlo Possente e un amico

    I feriti sono Giancarlo Possente, capopiazza alla "33" per conto degli Abbinante e Pasquale Parziale ritenuto vicino alla Vanella Grassi

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE