🔴 ULTIME NOTIZIE :

Addio sole e caldo, in arrivo aria artica con gelo e vento

Dopo alcuni giorni di sole e caldoquasi primaverile è previsto il ritorno dell'inverno con aria artica, gelo e vento. Mattia Gussoni, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, prevede che, con lo spostamento anomalo dell'anticiclone delle Azzorre verso la Svezia, correnti polari dalla Russia inizieranno ad avanzare verso l'Italia. Già dal pomeriggio di...

Tracollo Salernitana a Bergamo, Nicola a rischio: “Adesso zitti e pedalare”

Per i granata un tracollo che mette a rischio la panchina di Nicola. Di Dia e Nicolussi Caviglia le reti

    L’Atalanta batte il mal di casa (non vinceva a Bergamo da metà ottobre, con il Sassuolo) nel modo più roboante possibile a discapito di una Salernitana in crisi (2 punti nelle ultime 6 partite), sconfitta oggi per 8 a 2.

    Tracollo Salernitana, l’Atalanta domina e segna otto gol

    Un punteggio inedito grazie a un primo tempo finito 5-1, con due rigori procurati dal gioiello del 2003 Hojlund, di cui uno trasformato. E grazie a un Boga ritirato dal mercato che rompe il ghiaccio (dopo i due assist della vittoria in rimonta di Bologna) e al doppiettista Lookman sempre più leader e goleador (9 reti in Serie A).

    Per i granata un tracollo che mette a rischio la panchina di Nicola. Di Dia e Nicolussi Caviglia le uniche reti: “La prestazione mi fa innervosire perché la Salernitana non è questa”, le parole del tecnico.

    Nicola: “Abbiamo sbagliato tutti, accetto i fischi”

    “Non è un discorso di linea difensiva alta o bassa, ma di aspetto nervoso nel vincere un contrasto o nell’arrivare primi sulla palla – commenta l’allenatore granata -. Non esiste prendere sempre gol a difesa schierata: siamo passati anche al 4-3-3, ma non serve se non arrivi sulla palla coi tempi e la determinazione giusta”.

    Dalla sala conferenze del Gewiss Stadium, anche la domanda sul possibile esonero: “Io non temo il lavoro. Sono convinto di essere in grado di risolvere i problemi”. Nicola rimarca le difficoltà dei suoi: “Con Milan e Torino avevamo concesso tanto, ma è la mancanza di atteggiamento che caratterialmente non accetto”.

    “Bisogna riconoscere di aver sbagliato partita e ricominciare a lavorare stando zitti – continua Nicola -. Sono dispiaciuto per i nostri tifosi. Accetto fischi e critiche alla squadra sotto il settore coi nostri tifosi: abbiamo sbagliato tutti”.

    Infine, riassumendo la partita: “L’Atalanta ha fatto il bello e il cattivo tempo. Nel primo tempo abbiamo fatto cose discrete, nel secondo creato almeno tre occasioni. Ma la forza difensiva manca”.

    google news

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    Leggi anche

    FIGC, al via test su modifiche al fuorigioco. Gravina: “Non abbiamo paura del cambiamento”

    Il calcio italiano è di nuovo protagonista delle sperimentazioni tecniche che potrebbero rendere il gioco più offensivo e, quindi, avvincente favorendo la segnatura di...

    Somma Vesuviana, processo per l’automobilista che ha causato la morte di Pasquale La Rocca D’Avino

    Somma Vesuviana. Nessuna pena sarebbe commisurata per ripagare la loro perdita, ma i familiari di Pasquale La Rocca D’Avino potranno almeno rendergli un po’...

    Perché si vendono online così tanti test Antidroga

    Si chiedono risposte rapide su quesiti relativi a problemi di abuso di sostanze stupefacenti oppure relative al proprio stato di salute. C’è una polemica che...

    Astradoc, Via Argine 310 a Napoli venerdì 3 febbraio

    Via Argine 310, per la regia di Gianfranco Pannone, arriva a Napoli venerdì 3 febbraio 2023 nell’ambito di “Astradoc – Viaggio nel cinema del...