Reddito di cittadinanza e camorra in provincia di Napoli: scattano i sequestri

SULLO STESSO ARGOMENTO

Reddito di cittadinanza e camorra. I Carabinieri stanno eseguendo sequestri in danno di diversi soggetti indebitamente percettori del beneficio e legati a più clan camorristici partenopei

Dalle prime luci del giorno a Torre Annunziata, Torre del Greco, Castellammare di Stabia, Vico Equense, Terzigno, San Giuseppe Vesuviano, Volla e Pontecagnano i Carabinieri del Gruppo di Torre Annunziata stanno eseguendo un sequestro preventivo per decine di migliaia di euro per indebita percezione del reddito di cittadinanza nei confronti di soggetti legati ai clan camorristici “D’Alessandro” di Castellammare, “De Luca Bossa-Minichini” di san Giovanni a Teduccio, “IV Sistema” di Torre Annunziata, “Batti” di san Giuseppe Vesuviano e “Di Gioia-Papale” di Ercolano.

Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della Procura della Repubblica oplontina, che ha coordinato l’articolata indagine dei Carabinieri del locale Nucleo Investigativo volta ad individuare indebiti percettori del reddito di cittadinanza.




LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


LEGGI ANCHE

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE