🔴 ULTIME NOTIZIE :

Diffamazione a Salvini, a processo Roberto Saviano

Inizia mercoledì primo febbraio il processo che vede imputato lo scrittore Roberto Saviano per l'accusa di diffamazione ai danni di Matteo Salvini per alcun post pubblicati sui social. Il procedimento si svolge davanti al tribunale monocratico di Roma. La vicenda risale al 2018. "Mercoledì sarò in Tribunale, a Roma, portato...
google news

Napoli, nuovi parcheggi in zona Vomero, Fuorigrotta e Chiaia

In arrivo nuovi parcheggi a Napoli nelle zone dove vi è la congestione del traffico […]

    In arrivo nuovi parcheggi a Napoli nelle zone dove vi è la congestione del traffico e dove vi è maggior movimento turistico.

    La Giunta Comunale di Napoli, infatti, su proposta dell’Assessore alle Infrastrutture, Mobilità e Protezione civile Edoardo Cosenza, ha approvato la Delibera di proposta al Consiglio Comunale riguardante l’integrazione del Programma Urbano Parcheggi (PUP) per il prosieguo dell’iter autorizzativo dei seguenti parcheggi: via Cerlone (Fuorigrotta, Municipalià 10) parcheggio interrato misto con 345 posti auto; via De Ruggiero (Vomero, Municipalità 5) parcheggio pertinenziale con 272 box auto; piazza Vittoria (Chiaia, Municipalità 1) parcheggio interrato a rotazione con 246 posti auto; per un totale di quasi 800 fra posti auto e box auto, in zone caratterizzate da gravi criticità di parcheggio.

    Già nel 2010 erano stati approvati i progetti definitivi dal Sindaco Commissario delegato ex O.P.C.M. n. 3566/2007 ma l’iter autorizzativo non era stato concluso per il mancato aggiornamento del Programma Urbano dei Parcheggi (PUP).

    “I parcheggi approvati, ha dichiarato l’Assessore Cosenza, risponderanno alle esigenze di sosta di alcune aree cittadine fortemente critiche (Vomero, Fuorogrotta – Stadio San Paolo e Zona del Lungomare di Via Partenope) afflitte da parcheggio selvaggio e da abusivismo.

    Saranno realizzati e gestiti da soggetti privati, senza alcuna spesa pubblica, coerentemente con il Piano urbano per la mobilità sostenibile (PUMS) che prevede proprio l’inserimento di parcheggi proposti da soggetti privati”.

    Adesso la problematica passa al Consiglio Comunale a cui spetta l’aggiornamento del Programma Urbano dei Parcheggi (PUP). Dopo sarà possibile sottoscrivere le convenzioni con i privati e proseguire con l’iter autorizzativo entrando nel merito della progettazione che dovrà riottenere i pareri degli Enti preposti, qualora siano scaduti.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    LEGGI ANCHE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    LE ALTRE NOTIZIE