A Napoli in arrivo 800 tifosi della Juve: controlli potenziati al Maradona

SULLO STESSO ARGOMENTO

Le scene di guerriglia di domenica scorsa tra i tifosi del Napoli e della Roma nei pressi dell’area di servizio Badia al Pino, in provincia di Arezzo, non hanno modificato sostanzialmente, in vista del big match tra Napoli e Juventus, l’impianto di sicurezza della Questura partenopea.

PUBBLICITA

Saranno circa 800 i tifosi della Juventus al Maradona

Per quanto riguarda gli ospiti, sono circa 800 i biglietti venduti per un posto nell’apposito settore dello stadio Diego Armandio Maradona, dove alle 20,45 di domani è in programma una delle gare di serie A più attese, quella tra il Napoli di Luciano Spalletti e la Juventus di Massimiliano Allegri.

La Questura di Napoli, come sempre accade in occasione delle gare di cartello, si è preparata ad accogliere la tifoseria bianconera alla barriera di Caserta Nord dell’autostrada Roma-Napoli. Lì è previsto che i supporter della squadra ospite giungano a bordo di bus, minivan e auto private.

    Potenziato il numero di agenti e steward presenti allo stadio

    Gli agenti della Stradale, della Digos e dell’Ufficio Prevenzione Generale intercetteranno i supporter e poi li accompagneranno fino allo stadio dove – e questa è l’unica novità – è stato potenziato il numero di agenti presenti e di steward addetti al prefiltraggio e al filtraggio.

    Intorno allo stadio Maradona ci saranno diverse centinaia di agenti dei reparti mobili, in assetto antisommossa, pronti ad entrare in azione qualora gli animi si dovessero scaldare.

    Il quartiere Fuorigrotta della città, dove sorge l’impianto, sarà presidito da terra ma anche dal cielo, con un elicottero che terrà sotto controllo il flusso dei tifosi, sia azzurri sia bianconeri, da un punto di vista privilegiato.

    Il deflusso dei tifosi della Juventus dal settore ospiti del “Maradona” sarà autorizzato solo dopo quello dei tifosi del Napoli. A questo punto verranno accompagnati nell’area di parcheggio stabilita e riaccompagnati a Napoli Nord.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui





    Il prefetto di Napoli, Michele di Bari, ha adottato ulteriori tre provvedimenti antimafia interdittivi nei confronti di altrettante ditte operanti nel settore dei lavori edili e onoranze funebri con sede legale nei comuni di Napoli e Castellammare di Stabia. Inoltre, è stato adottato un provvedimento...

    Prossima Partita

    Classifica

    IN PRIMO PIANO

    Ultime Notizie

    Bolgia alla stazione dei Campi Flegrei dopo Napoli-Barcellona: ressa e svenimenti di bambini

    Tifosi infuriati e Borrelli denuncia inefficienza e disorganizzazione