La guerra in Campania della Vigilanza Privata per i cambi di appalto nella Sanità pubblica

SULLO STESSO ARGOMENTO

Situazione drammatica per migliaia di lavoratori della . “Ma le istituzioni nicchiano e le guardie giurate sperano in Godot”, dice Presidente nazionale Associazione guardie Particolari giurate.

E poi spiega: “Abbiamo appreso attraverso un comunicato ufficiale di Cgil, Cisl e Uil che la società di vigilanza Rangers, sta organizzando il servizio presso A.O. con il proprio personale che addirittura dovrebbe sopraggiungere da altre Regioni.

Questa procedura è assolutamente anomala e rischia di danneggiare pesantemente ed irrimediabilmente, da un punto di vista occupazionale e reddituale i diritti legittimamente maturati delle Guardie Particolari Giurate che prestano da tanti anni servizio presso A.O.Vanvitelli.

    Quanto sopra in spregio ai contenuti ed allo spirito della Clausola Sociale prevista dai documenti di gara e delle norme di cui al vigente CCNL di Categoria (art. 24 e ss.), peraltro nominalmente applicato dai soggetti aziendali in indirizzo.

    Allo stato, anche la committenza non ci ha comunicato alcuna determinazione in merito a quanto potrebbe o dovrebbe avvenire il 31 Gennaio a mezzanotte né tantomeno la società uscente ha aperto la procedura di passaggio di cantiere prevista.

    Per questo richiamiamo tutti i soggetti interessati alla vertenza, ad un maggior senso di responsabilità verso una gestione ordinata del “cambio appalto” e nel rispetto integrale delle clausole dei documenti di gara e del CCNL”.

    Per il Presidente nazionale Associazione guardie Particolari giurate Giuseppe Alviti “la situazione dei Cambi di appalto nella Sanità Pubblica Campana fa piangere ma farebbe anche venir dal ridere da come si stanno preparando gli scenari, cose mai viste nell'era Repubblicana.

    Ovviamente-ribatte Alviti-quello che ci preoccupa è il futuro di migliaia di guardie giurate e fiduciari; poiché la stessa situazione si prospetta per l'Asl Na 1 come la 2 e la 3 e così via, veramente siamo al collasso tecnico e pratico della regolamentazione legislativa non vedendo l'interessamento delle istituzioni governative.

    Guardare ed ascoltare senza parlare non fa per noi, non ci siamo mai estraniati a nessun tipo di lotta ed anche questa volta chiediamo chiarezza ,trasparenza ma soprattutto trasparenza per tutelare la dignità delle guardie giurate”.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    telegram

    Bimbo di 5 mesi muore azzannato dal pitbull di famiglia

    Un'immane tragedia ha colpito la comunità di Palazzolo Vercellese. Un bambino di soli cinque mesi è morto dopo essere stato azzannato da un cane di grossa taglia, un pitbull, all'interno della sua abitazione. I soccorsi sono stati immediati, ma purtroppo per il piccolo non c'è stato nulla da fare. Il...

    L’allarme di Arcigay: 149 casi di violenza o discriminazione nell’ultimo anno

    Nell'ultimo anno sono stati registrati 149 casi di violenze o discriminazioni ai danni di persone LGBTQI+, con una media di uno ogni due giorni. L'allarme e i dati sono forniti da Arcigay, che tiene il conto degli articoli di stampa e, in occasione della giornata internazionale contro l'omofobia, la...

    IN PRIMO PIANO