Antonio Onorato presenta il suo nuovo album ‘Lokota Blues’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Appuntamento venerdì 27 gennaio a Napoli presso le Sale di Santa Maria La Nova 43.

Sonorità blues e jazz mischiate con quelle dei Nativi Americani sono il filo conduttore delle tracce di “Lakota Blues” il nuovo album del chitarrista Antonio Onorato, che presenterà la sua ultima fatica discografica venerdì 27 gennaio alle ore 17.30 nelle Sale di Santa Maria La Nova, 43 a Napoli. L’evento è organizzato con la collaborazione Città Metropolitana di Napoli, Associazione Culturale Premio Elsa Morante e 3C, il coordinamento dei comunicatori di cultura.

Nel corso della presentazione, ad ingresso gratuito, il chitarrista ne discuterà con la giornalista, Tiuna Notarbartolo e il direttore della RAI di Napoli, Antonio Parlati.

    “Chitarre elettriche crunch e distorte, ma anche l’immancabile breath guitar, che rimanda ai suoni ancestrali ed etnici del flauto dei pellerossa, caratterizzano fortemente il sound di questo mio nuovo lavoro discografico” – spiega il chitarrista e compositore che in “Lakota Blues” si lascia andare al fraseggio fluido e in alcuni punti drammatico che si snoda attraverso brani come quello che da nome all’album, ma anche in Guitar crying, Sad blues, e allo stesso tempo regalandoci incursioni stilistiche tipicamente onoratiane in brani come Lemon Leaves “scale lidie a fronn ‘e limone”. Tra le tracce dell’album anche una dedica al grande chitarrista blues Eric Clapton con la rock/ballad “For Eric”.

    Antonio Onorato ha una carriera artistica trentennale nel mondo della musica. È uno dei pochi italiani ad aver tenuto un proprio concerto al Blue Note di New York, tempio storico del jazz internazionale. L’utilizzo della breath guitar e il fraseggio jazz “napoletano” lo rendono unico nel panorama musicale mondiale.

    Musicista eclettico, spazia dal jazz-rock, alla world music, fino alla composizione per orchestra. Studioso di etnomusicologia, la sua ricerca si basa sulla fusione degli stilemi armonico-melodici del linguaggio della musica napoletana con la musica afro-americana, medio-orientale e brasiliana che lo hanno portato ad individuare un linguaggio del tutto personale. Ambasciatore della cultura italiana all’estero, ha portato la propria musica “italiana” in tutto il mondo, suonando in Cile, Brasile, Stati Uniti, Messico, Angola, Uganda, Marocco, Tunisia, Iraq, Turchia, Inghilterra, Danimarca, Svizzera, Albania, Slovenia.

    “Lakota Blues” sarà disponibile dal 27 gennaio su tutte le piattaforme digitali.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, sequestrato il palazzo del clan Contini al rione Amicizia: 16 indagati

    Sequestro di 17 immobili abusivi nel Rione San Francesco di Napoli

    Oroscopo di oggi 27 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 27 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: Oggi potresti sentire una forte spinta verso il cambiamento e la...

    Marcianise, prometteva posti di lavoro in cambio di soldi: indagato noto avvocato

    Un noto avvocato di 64 anni di Marcianise, Domenico Tartaglione, è stato iscritto nel registro degli indagati per truffa aggravata. Il legale è accusato di...

    Napoli, giallo sull’agguato al pr Paky Attraente

    E' giallo sul ferimento del promoter di eventi Pasquale Paky Attraente ferito a colpi di pistola alle gambe la notte scorsa in via Carbonara...

    Il pentito: “Ecco chi controlla le 15 piazze di spaccio del sistema Caivano”

    Cinque piazze di spaccio in strada e 10 in altrettanti appartamenti per un incasso mensile di 150mila euro. E' questo il sistema di spaccio...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE