Villaricca, armato di mazza colpisce auto e pedoni: arrestato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Colpisce senza criterio passanti e auto armato di un bastone di alluminio stretto come una spada.

E’ accaduto in via Corigliano a Villaricca, e a seminare il caos è stato un 28enne di origini ghanesi. I carabinieri sono intervenuti sul posto dopo le numerose chiamate arrivate al 112.

I militari dell’Arma sono riusciti a disarmarlo ma dopo una violenta colluttazione l’uomo è riuscito a scappare. Durante la fuga ha raccolto una grossa pietra che poi ha lanciato contro uno dei militari colpendolo alla testa.

    L’inseguimento è proseguito mentre il fuggitivo continuava a scagliare pietre contro i carabinieri e solo con l’utilizzo dello storditore elettrico in dotazione sono riusciti a interrompere la folle corsa del ghanese. Il 28enne è così finito in manette ed è ora in carcere, in attesa di giudizio. Per i militari ferite ritenute guaribili in 7 giorni.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

    Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE