Tolta potestà a madre, minorenne affidata ad ex compagno

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sospensione della potestà genitoriale sulla figlia di 15 anni e affidamento della minorenne all’ex compagno con il quale la madre della ragazza aveva da tempo interrotto ogni rapporto.

È la decisione, destinata a far discutere, assunta nei confronti di una donna, C. S. le sue iniziali, di nazionalità romena, residente a Taurasi, in provincia di Avellino, dai giudici della prima sezione collegiale del Tribunale dei minorenni di Napoli.

L’uomo, 50 anni, a cui è stata affidata la ragazzina vive in provincia di Genova, a quasi settecento chilometri dal comune irpino, e, secondo quanto riferiscono il legale della donna, Augusto Guerriero e il consulente Salvatore Pignataro, sarebbe gravato da precedenti penali per aggressione e altri reati.



    Il caso è nato dall’allontanamento volontario della ragazza che, dopo una lite con la madre, aveva trovato ospitalità presso l’ex convivente con il quale la ragazza aveva mantenuto i contatti. Una frequentazione telefonica e sui social rispetto alla quale il legale della donna ha presentato una denuncia per plagio nei confronti dell’uomo.

    L’affidamento della minorenne dei giudici all’ex convivente della madre è stato deciso dopo aver ascoltato in più occasioni le dichiarazioni rese dalla ragazza il cui padre, anch’egli di nazionalità romena, vive da molti anni all’estero dopo la separazione dalla moglie.

    “Siamo pronti a dare battaglia -dicono Guerriero e Pignataro- rispetto ad una decisione clamorosa: è impensabile che si tolga la potestà genitoriale ad una madre che si sacrifica per la famiglia e con il suo lavoro garantisce dignità e decoro alla sua famiglia (la donna è impiegata presso un centro commerciale di Taurasi, ndr). Presenteremo ricorso contro la decisione del Tribunale con la richiesta di affidare la ragazza ad una struttura idonea ad ospitarla”.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Qualiano, 15enne in giro con tirapugni, coltello e proiettile

    Un 15enne di Qualiano è stato denunciato per il possesso di armi dopo essere stato fermato dai carabinieri in sella a uno scooter senza assicurazione. Durante un controllo alla circolazione, i militari hanno scoperto un tirapugni, un coltello a scatto di 21 centimetri e 49 cartucce a salve nascoste nel sottosella del veicolo. Il giovane, che era in compagnia di un amico,  è stato trovato particolarmente nervoso al momento dell'arresto. Il materiale è stato sequestrato insieme allo...

    Torre del Greco, sequestro beni a revisore contabile: omessa dichiarazione

    Nel contesto di un'operazione condotta dal Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata, è stato eseguito un sequestro preventivo di 333.421,03 euro nei confronti di un revisore contabile con studio a Torre del Greco. L'azione è stata autorizzata dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica. Le accuse a carico del revisore contabile includono dichiarazioni infedeli e omissioni di dichiarazione. L'indagine condotta dalla Compagnia della Guardia...

    Traffico illegale di rifiuti tra Campania e Tunisia: scattano gli arresti

    Un'operazione coordinata dalla Procura di Potenza ha portato alla scoperta di un traffico illegale di rifiuti speciali tra Campania e Tunisia. Circa 80 militari del gruppo Carabinieri per la tutela ambientale e la sicurezza energetica di Napoli, insieme al personale della Dia-Direzione investigativa antimafia, stanno attuando misure cautelari personali e patrimoniali nelle province di Napoli, Salerno, Potenza e Catanzaro. .

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE