Domani a Napoli il pranzo di Natale per 800 senza fissa dimora

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domani – venerdì 23 dicembre, alle ore 11.30 – appuntamento con il pranzo di Natale per le persone senza dimora alla Mostra d’Oltremare.

Dopo quasi tre anni di stop, causa pandemia, torna questo importante momento di condivisione proposto dall’amministrazione Manfredi con circa 800 ospiti attesi.

“Il pranzo è offerto dall’assessorato al Welfare che ha coordinato con gli uffici e lo staff un evento cui tengo particolarmente – ha sottolineato l’assessore Luca Trapanese – offrire una giornata di festa, con il cibo della tradizione, che possa fare distrarre per qualche ora i nostri fratelli più sfortunati dalle loro difficoltà, economiche e familiari, di solitudine. Per questo ringrazio quanti ci hanno dato una mano senza risparmiarsi con impegno e generosità comprendendo che stare da una parte o dall’altra a volte è solo, o anche, una questione di fortuna”.

    L’evento – si legge nella nota del Comune – è promosso dall’assessorato alle Politiche Sociali, in collaborazione con l’assessorato al Turismo con la Mostra D’Oltremare, per la disponibilità degli spazi e la generosa offerta dell’intrattenimento musicale durante l’evento e il Caan – Centro Agroalimentare di Volla – per la fornitura di frutta fresca e secca, acqua e dolci, l’assessorato alla Legalità per la riuscita in sicurezza con la presenza della Polizia Municipale e con l’assessorato ai Trasporti con Amn che ha offerto a tutti i partecipanti i biglietti autobus, l’assessorato alle Politiche Giovanili con i ragazzi dei centri giovanili del Comune di Napoli che aiuteranno nella distribuzione dei pasti agli ospiti, l’assessorato all’Ambiente per la presenza di Asia che garantirà la pulizia finale degli spazi.

    Tanti anche i contributi ‘esterni’ in una gara di solidarietà che vedrà servire ai tavoli anche i giovani boy scout napoletani, oltre agli assessori, al sindaco e ai consiglieri comunali.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

    Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

    Napoli, chiede scusa in aula e vuole risarcire il motociclista che investì e uccise Elvira Zibra sul Lungomare

    Processo al motociclista napoletano Gianluca Sivo accusato di omicidio colposo per la morte di Elvira Zibra, investita mentre era in sella alla sua moto...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE