Come scegliere le attrezzature per un laboratorio biomedicale

SULLO STESSO ARGOMENTO

In ambito biomedicale è fondamentale prestare la massima attenzione all’allestimento del laboratorio, che per essere al tempo stesso funzionale, comodo e sicuro richiede di essere dotato delle giuste attrezzature.

Si tratta, in particolare, di elementi come arredi tecnici e strumentazioni, che vanno selezionati sulla base delle proprie necessità e delle caratteristiche dell’ambiente di lavoro. Naturalmente, per orientarsi al meglio è possibile affidarsi a un’azienda specializzata in grado di fornire supporto tecnico in fase di scelta.

Ne costituisce un esempio AHSI, realtà di riferimento del settore con oltre 25 anni di esperienza, che mette a disposizione attrezzature da laboratorio biomedicale con cui realizzare spazi professionali di elevata qualità.



    Dai piani di lavoro agli armadi di sicurezza: gli arredi per un laboratorio biomedicale


    Un sistema modulare è abbastanza leggero da poter essere assemblato anche in un ambiente diverso quando serve, ma presenta tutte le caratteristiche di robustezza indispensabili per poter lavorare con efficacia. Presenta pareti divisorie che consentono configurazioni diverse e, talvolta, piccole ruote inferiori per uno scorrimento ottimale.

    piani di lavoro in acciaio inox sono da prediligersi, soprattutto per una questione di pulizia e idoneità a qualunque tipo di sostanza sterile. Non solo, ma in determinati ambienti sarà anche importante scegliere attrezzature che non cagionino conduzione elettrica, né provochino scintille che potrebbero innescare incendi. Si completano le postazioni con cappe aspiranti che possano ripulire l’aria circostante da fumi potenzialmente tossici, cassettiere e pensili ove riporre la strumentazione, magari dopo averla lasciata negli appositi sterilizzatori.

    L’arredo tecnico ideale non può definirsi completo senza armadi di sicurezza dove poter stoccare in sicurezza elementi infiammabili o a rischio di esplosione, da proteggere soprattutto in caso d’incendio: possono essere presenti temporizzatori che mantengono chiuse ermeticamente ante e cassettiere dai 30 ai 90 minuti, impedendo alle alte temperature di penetrare all’interno.

    La strumentazione indispensabile per un laboratorio biomedicale


    volumi di carico di un’autoclave dipendono dalla mole di strumentazione da sterilizzare e si misurano in litri. Generatori di vapore realizzati in acciaio inossidabile sono gli elementi da prediligersi per avere alte prestazioni e durata ottimale nel tempo, anche dopo operazioni ripetute.

    La decontaminazione dei fumi di scarico, le chiusure stagne e modalità di carico sicure per l’operatore, nonché le configurazioni da impostare di volta in volta come si preferisce, anche programmandole, sono tra le opzioni più applicate in questi indispensabili dispositivi.

    Nelle performance aziendali può influire anche la scelta del giusto bioreattore, rigorosamente in acciaio inox e adatto a qualunque reazione chimica con organismi viventi in totale sicurezza. Nelle strumentazioni di analisi, in particolar modo, occorrerà integrare sistemi software in grado di impostare e rilevare in tempo reale parametri quali i livelli di ossigenazione e di acidità, al fine di preservare i vari elementi durante l’esperimento o la ricerca.

    In un laboratorio biomedico, però, occorre anche dotarsi di sistemi di tracciabilità dei vari campioni, specie se molteplici, così da poterli individuare nello spazio e nel tempo, evitando l’errore umano. I software più completi raccolgono anche dati relativi a quando un campione è stato prelevato per la prima volta, quali operazioni sono state effettuate e se si trova al suo posto nel momento specifico.

    Infine, non possono mancare sistemi di purificazione dell’aria da riservare, in maniera costante, ai vari ambienti di lavoro. Le tecnologie al plasma freddo, ad esempio, distruggono la struttura di virus e batteri garantendo anche un basso consumo energetico, eliminando ogni potenziale fonte di inquinamento ambientale che possa ripercuotersi sulla salute dei dipendenti. I migliori filtri, inoltre, bloccano anche i particolati più grossolani.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    A Napoli riaperti i termini per bando concorso per 72 funzionari socioeducativi

    I termini per partecipare al concorso per la selezione di 72 dipendenti con il ruolo di funzionario socioeducativo sono stati riaperti. Il bando è stato modificato per consentire a coloro che possiedono titoli di laurea non precedentemente considerati di presentare la domanda. Questa decisione è stata presa in seguito alla raccomandazione dell'assessore all'Istruzione, Maura Striano, che si è mostrato entusiasta di ampliare le opportunità di partecipazione al concorso. I requisiti di ammissione, originariamente elencati nel...

    La polizia controlla i pregiudicati di Torre Annunziata, Caivano, san Giorgio e san Giovanni: oltre 600 identificati

    Controlli della Polizia di Stato in diversi comuni della provincia di Napoli anche nei quartieri a rischio della città: nel mirino i pregiudicati. Le forze dell'ordine hanno intensificato i controlli del territorio in diversi comuni tra cui Torre Annunziata, San Giorgio a Cremano, Caivano e il quartieri orientali di San Giovanni a Teduccio, Barra. Gli agenti, supportati dal Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato servizi straordinari per garantire la sicurezza e il rispetto delle norme. A...

    Caracas, esce la colonna sonora del film firmata D’Erasmo

    **La colonna sonora del film "Caracas" di Marco D'Amore firmata da Rodrigo D'Erasmo** La colonna sonora del film "Caracas" di Marco D'Amore, ispirato all'opera letteraria "Napoli Ferrovia" di Ermanno Rea e con un cast composto da Toni Servillo, Marco D'Amore e Lina Camélia Lumbroso, è stata rilasciata in formato digitale il 1° marzo. Rodrigo D'Erasmo, il talentuoso compositore e polistrumentista, ha lavorato alla creazione di una colonna sonora che mescola influenze culturali e musicali, esplorando...

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE