Pozzuoli, attivati 3 nuovi ascensori nella stazione 

SULLO STESSO ARGOMENTO

Tre nuovi ascensori sono stati attivati oggi nella stazione di Pozzuoli Solfatara, stazione di interscambio della linea Napoli Gianturco – Villa Literno, nonché capolinea della metropolitana linea 2.

Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha aperto al pubblico gli impianti a servizio dei binari dall’1 al 5 con un investimento economico complessivo di circa 330mila euro, rendendo così la stazione più accessibile a tutti i viaggiatori.

In funzione tutti i giorni dalle ore 03.50 alle 23.15 e adeguati alle più recenti normative di sicurezza, gli ascensori sono gestiti da remoto tramite una control room, hanno una portata ciascuno di 630 kg, una capienza fino a 8 persone e sono dotati di telecamere esterne e interne per garantirne la videosorveglianza.

    L’installazione dei tre ascensori nella stazione di Pozzuoli Solfatara rientra nel piano di interventi che RFI sta adottando in Campania per migliorare l’accessibilità ai treni e abbattere le barriere architettoniche, venendo così incontro alle esigenze delle persone con disabilità o a ridotta mobilità.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Tampona e fa cadere moto: automobilista denunciato. Ferito gravemente il centauro

    Il 57enne dovrà rispondere delle accuse di lesioni personali stradali a seguito di un incidente verificatosi nella serata del 19 febbraio scorso. Durante la...

    Ordine dei Geologi: “A Napoli urgente indagine sul sottosuolo”

    L'Ordine dei Geologi della Campania ha sollecitato un puntuale monitoraggio del territorio napoletano, iniziando dai quartieri più a rischio come il Vomero, in seguito...

    ‘Madame Camorra’ di Giovanni Terzi: presentazione del libro a Salerno

    Il 24 febbraio, alle ore 17:30, presso il Salone Genovesi della Camera di Commercio di Salerno in via Roma, 29, si terrà la presentazione...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE