🔴 ULTIME NOTIZIE :

Scampia, sorpreso a spacciare: arrestato 28enne

Scampia. Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale nel transitare in via Enzo Striano hanno notato un uomo che, dopo aver prelevato una bustina da un contenitore posto su un muro, l’ha consegnata ad un persona a bordo di un’auto in cambio di denaro; lo stesso, alla vista degli...

Arzano, città senza luminarie e sicurezza: protestano commercianti e cittadini

In tanti chiedono una maggiore presenza delle forze dell'ordine

    Arzano, città senza luminarie e sicurezza: protestano commercianti e cittadini. In tanti chiedono una maggiore presenza delle forze dell’ordine.

    I malumori per le luminarie “inesistenti ” abbracciano tutta la città: “È un disastro – afferma amareggiato un commerciante di via Napoli- . Si aspetta Natale per vedere un paese vivo, illuminato e in festa, si lavora un anno intero per mantenere alto l’interesse del nostro commercio, delle nostre vetrine, poi a Natale, quando dovremmo avere sostegno dall’amministrazione comunale non solo con iniziative, eventi, ma anche con luci e alberi di Natale, come succede in tutti i paesi, tutto viene meno.

    E pensare che siamo noi commercianti la linfa vitale di una comunità, pagando tutto il dovuto e contribuendo non poco all’economia del paese ricevendo in cambio anche l’assenza dei controlli delle forze dell’ordine che ormai sembrano essere completamente spariti dal territorio. Tanto che rapine e furti sarebbero all’ordine del giorno. Era se ci autotassavamo, sicuramente avevamo strade più luminose, siamo arrivati al punto che tra poco molti negozi pensano di chiudere le proprie attività”.

    Dello stesso avviso G.V. un cittadino residente su via Pecchia: “Questi politici fanno ridere, non è possibile che accada questo nel 2022. È proprio il caso di dire che altri paesi sono avanti anni luce, tutti si illuminano nel periodo più bello dell’anno, invece noi siamo costretti ad assistere a questa desolazione: questo rende triste il nostro Natale e la cosa più grave è che non esiste un volano, un’attrattiva che serva non solo a far venire gente da fuori, anche se su questo ci siamo arresi.

    Si prospetta una immensa tristezza, oltre ad una grande delusione nei cittadini costretti ad assistere a consigli comunali vuoti o convocati d’urgenza per la gestione dei milioni di euro dei fondi del PNRR. Senza contare che la magistratura avrebbe deciso di vederci chiaro negli atti del votato e dichiarato pre-dissesto finanziario e la nomina di funzionari imputati. Insomma, dietro l’angolo c’è buio pesto.”

    Domenico Auriemma

    google news

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    Leggi anche

    Manfredi, ‘Sulla metro di Napoli c’è un problema nazionale’

    "Sulla Metro di Napoli c'è un problema nazionale su cui mi sto battendo da mesi: i collaudi, che non dipendono dal Comune ma da...

    Napoli, ricercato arrestato dalla polizia in piazza Garibaldi

    Pur sapendo di essere ricercato perchè deve espiare una condanna definitiva se ne andava in giro per Napoli. E così ieri pomeriggio gli agenti del...

    Scampia, spaccio alla Vela gialla: 2 arresti

    Stamattina i poliziotti del Commissariato Scampia, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato in viale della Resistenza, presso l’ingresso...

    Denunce e sanzioni allo stadio Maradona durante Napoli Roma

    Controlli, denunce e sanzioni nella serata di ieri, nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura per l’ordine e la sicurezza pubblica nell'area dello stadio Maradona...