Altavilla Irpina, scoperti lavori abusivi sul monte dopo una frana

SULLO STESSO ARGOMENTO

Da una frana la scoperta di lavori abusivi che ha causato anche il crollo di un edificio.

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Avellino, sono intervenuti su un movimento franoso nel comune di Altavilla Irpina che ha interessato una superficie di circa 5.000 metri quadrati.Dagli accertamenti, i Carabinieri Forestali hanno riscontrato che l’origine della frana è stata scatenata da una serie di lavori effettuati in fondi privati ubicati più a monte.

Per tale motivo, sono stati denunciati quattro persone, proprietarie dei fondi ricadenti nell’area franosa, che precedentemente avevano effettuato, illecitamente, la soppressione di un bosco di circa 7.000 metri quadrati mediante il taglio a raso di piante autoctone e la trasformazione dello stesso in altre colture agrarie.

    Inoltre, sono state accertate altre opere abusive a monte, che hanno modificato il naturale deflusso delle acque superficiali ed aggravato la situazione di dissesto. La frana ha causato anche il crollo di un manufatto, fortunatamente non destinato ad uso residenziale.L’area interessata dalle attività illecite è di circa 40.000 metri quadrati e ricade in zona vincolata idrogeologicamente.

    I 4 sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura di Avellino per i reati di inondazione, frana o valanga, falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico ed opere eseguite in assenza di autorizzazione. Sono state elevate contestualmente, sanzioni amministrative per un importo complessivo di 10.500 euro.

    Il Gruppo Carabinieri Forestale di Avellino, nel corso di quest’anno ha denunciato circa 300 persone per illeciti in materia di abusivismo edilizio e taglio furtivo di piante, in aree idrogeologicamente fragili ed elevato sanzioni amministrative per un importo totale di circa 90.000 euro.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

    Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE