Al via la seconda stagione invernale del Teatro Charlot di Salerno

SULLO STESSO ARGOMENTO

Al via la seconda stagione invernale del Teatro Charlot
Primo ospite Rosalia Porcaro venerdì 11 novembre in “Semp’essa”
Storie di donne che combattono e che cambiano il loro destino con coraggio
Ancora attiva la campagna abbonamenti per gli otto spettacoli in cartellone

Donne che combattono e che cambiano il loro destino con un comune denominatore: il coraggio. Questo il fulcro dello spettacolo che vede protagonista Rosalia Porcaro, primo ospite, venerdì 11 novembre alle 21 con “Semp’essa”, della seconda stagione invernale del Cinema Teatro Charlot, luogo dell’intrattenimento della Valle dell’Irno inaugurato a luglio dello scorso anno e messo in piedi durante la pandemia.

Il napoletano trionfa in tutta la sua capacità dinamica di dialetto. L’ironia e la comicità mai sconfessate. L’attrice una, sempre lei. Nel corso dello spettacolo, l’attrice si trasforma in vari personaggi femminili di tante età diverse: una nessuna e centomila donne nel carosello della grande attrice napoletana, rivelazione di trasmissioni tv leggendarie come “Convenscion”, “L’ottavo nano”, “Markette” e “Zelig” e oggi reduce dal successo della serie “Mina Settembre” dove interpreta il ruolo di Rosaria, ostetrica e collega di Mina.
Dopo la Porcaro, il prossimo appuntamento a teatro è fissato per il 25 novembre con I Ditelo Voi ne “Il meglio di”: il trio comico satirico napoletano, composto da Francesco De Fraia, Domenico Manfredi e Raffaele Ferrante, che si è conosciuto e unito a metà degli anni ’90 frequentando i laboratori teatrali, ci regala un viaggio nelle più belle gag che li hanno portati al successo.



    INFO UTILI Ancora attiva la campagna abbonamenti: 160 euro il costo per assistere agli 8 spettacoli in cartellone. Telefono: 089 2593359; 350 9109146.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    La Polizia di Stato ha chiuso una discoteca ad Agnano per 15 giorni

    Una discoteca ad Agnano è stata chiusa dalla Polizia di Stato per 15 giorni su disposizione del Questore di Napoli. La sospensione dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande e di pubblico spettacolo è stata decisa a seguito di vari incidenti verificatisi all'interno del locale. Un giovane è stato ferito da un'arma da fuoco durante una lite avvenuta nella struttura, e si sono verificati diversi episodi di furto aggravato. Inoltre, durante un controllo effettuato dagli agenti...

    Il Sindaco di Napoli nomina Bertolotto Garante Persone con disabilità

    Il Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, ha nominato Maurizio Bertolotto Garante della Persona con disabilità tramite un Decreto Sindacale. Tale nomina è stata approvata dal Consiglio Comunale con una Delibera nel maggio 2023, con l'obiettivo di promuovere e tutelare i diritti delle persone con disabilità, favorendo l'integrazione e l'inclusione sociale. Il Garante, scelto attraverso un Avviso pubblico, ricoprirà l'incarico per 5 anni, con possibilità di rinnovo per una sola volta. Si impegnerà gratuitamente presso una struttura...

    Mugnano, morte del piccolo Raffaele, l’Asl: “Praticata rianimazione per 35 minuti”

    Non sono bastati 35 minuti di manovre di rianimazione per ridare la vita al piccolo Raffaele B. di soli 4 anni morto ieri all'ospedale san Giuliano di Giugliano. In una nota dell'Asl Napoli 2 Nord viene ricostruita tutta la tragedia e ilk lavoro svolto dal personale visto che è stata aperta un'inchiesta da parte della magistratura dopo la denuncia presentata dai genitori del piccolo. Il personale del 118 è arrivato a Mugnano, a casa dei nonni...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE