La campana Azzurra Merenda fa il suo esordio sul piccolo schermo nella serie tv ‘Sopravvissuti’

SULLO STESSO ARGOMENTO

La campana Azzurra Merenda fa il suo esordio sul piccolo schermo nella serie tv “Sopravvissuti”. Il mistery-drama diretto da Carmine Elia andrà in onda a partire da questa sera, lunedì 3 ottobre in prima serata su Rai1

Azzurra Merenda fa il suo esordio sul piccolo schermo in “Sopravvissuti”, la serie in onda in prima visione su Rai1 a partire da questa sera, 3 ottobre, in prima serata. Un mistery-drama in 6 serate (12 episodi da 50 minuti), con la coproduzione di Rai Fiction, Rodeo Drive, France Télévisions, Cinétévé, ZDFneo, per la regia di Carmine Elia con un cast davvero numeroso, tra questi: Lino Guanciale, Luca Biagini, Barbora Bobulova, Stèfi Celma, Giacomo Giorgio, Elena Radonicich e Pia Lanciotti.

La talentuosa Azzurra, giovanissimo volto dell’Agenzia PM5 Talent di Peppe Mastrocinque, nella serie “Sopravvissuti” interpreta il personaggio di Camilla, la figlia minore di Luca Giuliani (Lino Guanciale) e Sylvie (Stéfi Celma).



    “Mi sono divertita tantissimo perché ho conosciuto tanti attori, come Lino Guanciale, una persona molto simpatica e gentile. Sul set era molto buffo ed imitava sempre la voce di altri attori del cast quando sbagliavano. Poi, quando eravamo a Genova, nella pausa pranzo giocavamo spesso insieme, insomma mi ha sempre fatta sentire a mio agio sul set.. Il mio personaggio Camilla è una bambina dolce, che ama molto il papà e da subito, molto perspicace, capisce che c’è qualcosa che non va. Nonostante io sia l’unica bambina del cast, sul set non ho trovato alcuna difficoltà. Sono stati tutti molto carini e mi hanno fatto sentire a proprio agio.

    È stata un’esperienza indimenticabile che porterò sempre nel mio cuore. Ho legato un po’ con tutti gli attori, in particolare con Lino e Margherita Aresti, che nella fiction interpreta Maia, mia sorella maggiore. Una delle cose più belle che ricordo di questa prima esperienza è stato il momento finale, quando ho tenuto un discorso di ringraziamento e tutti mi hanno applaudito. È stato un momento davvero emozionante. Mi hanno regalato un ciak con tutte le firme del cast e due radioline che usavano loro sul set per comunicare”.

    Enfant prodige, Azzurra Merenda (10 anni, di Aversa) ama la scuola, il disegno, la danza – in particolare la pole dance – ed è appassionata di lingue straniere. Inizia a muovere i suoi primi passi nel mondo della moda, come testimonial di alcuni giochi e abbigliamento per bambini, un settore in cui continua a farsi strada.

    L’amore per la recitazione nasce per caso, quando appassionata di cinema e serie televisive, chiede ai suoi genitori di voler studiare recitazione. Dopo una piccola esperienza con i The Jackal, la piccola Merenda inizia a frequentare l’Università del Cinema di Napoli diretta da Peppe Mastrocinque. Un percorso che porta la giovanissima attrice sul set de “Il commissario Ricciardi” e “Mina settembre”, dove ricopre dei piccoli ruoli, fino ad arrivare sul set di “Sopravvissuti”, in cui riesce a mettere in mostra la sua bravura e il suo talento.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Ischia, il giallo di Antonella Di Massa: sarebbe morta ieri. E’ omicidio o suicidio?

    La 51enne di Casamiccola era scomparsa da 12 giorni: ma da un primo esame sul cadavere sarebbe morta ieri. Cosa ha fatto per 11 giorni?

    La Polizia di Stato ha chiuso una discoteca ad Agnano per 15 giorni

    Una discoteca ad Agnano è stata chiusa dalla Polizia di Stato per 15 giorni su disposizione del Questore di Napoli. La sospensione dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande e di pubblico spettacolo è stata decisa a seguito di vari incidenti verificatisi all'interno del locale. Un giovane è stato ferito da un'arma da fuoco durante una lite avvenuta nella struttura, e si sono verificati diversi episodi di furto aggravato. Inoltre, durante un controllo effettuato dagli agenti...

    Nuova condanna per Fabrizio Corona: diffamazione a Wanda Nara e Brozovic

    Fabrizio Corona è stato condannato dal Tribunale di Milano a pagare una sanzione di 1.500 euro per diffamazione nei confronti di Marcelo Brozovic e Wanda Nara. Il tribunale ha anche stabilito un risarcimento di 5.000 euro per Brozovic e 7.500 euro per Nara. La questione si riferisce a un articolo pubblicato nel febbraio 2019 su "The King Corona Magazine" riguardante un presunto flirt tra Wanda Nara e il calciatore croato, all'epoca al Inter. Nell'articolo si faceva...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE