Infermiere napoletano morto di covid, l’Asl nega il risarcimento alla moglie

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si chiamava Raffaele Zagaria, campano e lavorava come infermiere professionale al Grassi di Ostia.E’ stato il primo sanitario del Grassi di Ostia deceduto dopo un mese di ricovero a marzo 2021 per covid-19.

Ha lasciato la moglie Pasqualina Razzano, 40enne, e due figlie piccole.Il sanitario aveva inoltrato molteplici richieste alla Direzione Sanitaria del Grassi ed alla Asl Roma 3 chiedendo – in considerazione del suo stato di salute precario ed immunodepresso – di essere collocato in mansioni infermieristiche non a diretto contatto con il Reparto covid.

Ed invece le molteplici richieste sono state totalmente disattese, l’uomo è stato collocato in prima linea contro il covid e dopo averlo contratto e’ purtroppo deceduto.Dopo la morte del marito la vedova ha inoltrato richiesta di risarcimento danni contro la Asl Roma 3.La richiesta è stata immotivatamente rigettata.

    L’Associazione Giustitalia: “Ingiustificata lesione del diritto del lavoratore e della sua famiglia”

    “Si tratta – sostiene l’Associazione Giustitalia alla quale la donna si è rivolta per agire legalmente contro l’atto di diniego – di una ingiustificata lesione del diritto del lavoratore e della sua famiglia.  Zagaria è infatti deceduto – secondo un giudizio prognostico condotto ex post – a causa di una grave negligenza della D.S. del Grassi e della Asl Roma 3 che hanno posto un lavoratore immunodepresso in mansioni “non compatibili” con lo stato di salute dello stesso”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Salerno, bancarotta fraudolenta: misura cautelare per imprenditore e commercialista

    Salerno. Divieto di esercitare l'attività imprenditoriale e ricoprire cariche direttive: misura cautelare personale per due soggetti. Nel contesto di un'ordinanza applicativa di misura cautelare personale,...

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE