google news

Compagnia low-cost cancella volo per Venezia da Napoli per la nebbia

La denuncia dei viaggiatori: ”Un’odissea. Volo prima in ritardo e poi cancellato senza spiegazioni, rimborso o possibilità di alternative"

    Compagnia low-cost cancella volo per Venezia da Napoli per la nebbia. La denuncia dei viaggiatori: ”Un’odissea. Volo prima in ritardo e poi cancellato senza spiegazioni, rimborso o possibilità di alternative”

    Nella mattinata del 27 ottobre Napoli si è svegliata avvolta nella nebbia fitta. La situazione ha creato problemi soprattutto al traffico aereo ma alcuni viaggiatori che avevano prenotato un volo di una compagnia low-cost per Venezia hanno subito una vera beffa.

    A denunciarlo è uno degli utenti che si trovava all’aeroporto di Capodichino e che ha deciso di raccontare l’esperienza vissuta al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli:

    “Devo raccontare questa odissea di noi viaggiatori che da Napoli dovevamo imbarcarci su un volo per Venezia delle 8,10 di ieri mattina.

    Nonostante la nebbia già apparsa nella notte a Napoli, la compagnia aerea ci ha fatto andare all’imbarco all’aeroporto di Capodichino, alle 8,10 circa ci ha comunicato un ritardo di 5 Min. Dopo circa 15 Min. Dopo che probabilmente saremmo partiti ma tardi.

    Alle 9,50 circa cancellano il volo senza dare informazioni né assistenza.

    La cosa più brutta è che non potevamo prendere un volo alternativo né c’era la possibilità del rimborso.

    Giustamente presso lo sportello a Capodichino si è formata una fila enorme con gente arrabbiata, infatti ha dovuto intervenire la polizia.

    Il problema c’è stato su tutti i voli della stessa compagnia, tutti o quasi tutti cancellati. Mentre altre compagnie non tutte volavano regolarmente.”.

    “Vogliamo capire perché non sia stato previsto il rimborso né la possibilità di offrire un volo alternativo. Abbiamo chiesto spiegazioni alla compagnia aerea. Quantomeno deve esserci maggiore chiarezza con gli utenti senza i quali, è bene ricordarlo, le compagnie non avrebbero modo di continuare ad esistere. Quindi i viaggiatori vanno rispettati. ”- ha dichiarato Borrelli.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV