Napoli, ultimo saluto a Graziella Pagano sulle note di ‘Bella Ciao’

Napoli. Il mondo della politica ma anche dell’imprenditoria e della societa’ civile si e’ ritrovato oggi nella chiesa del Carmine a Napoli, in piazza Mercato, per l’estremo saluto a Graziella Pagano, ex senatrice del PD scomparsa domenica dopo una malattia. Al termine della funzione, all’esterno della chiesa, i partecipanti hanno intonato ‘Bella Ciao’. Sul feretro, […]

google news

Napoli. Il mondo della politica ma anche dell’imprenditoria e della societa’ civile si e’ ritrovato oggi nella chiesa del Carmine a Napoli, in piazza Mercato, per l’estremo saluto a Graziella Pagano, ex senatrice del PD scomparsa domenica dopo una malattia.

Al termine della funzione, all’esterno della chiesa, i partecipanti hanno intonato ‘Bella Ciao’. Sul feretro, accanto alla corona della famiglia, quella del Comune di Napoli ente in cui Pagano ha ricoperto la carica di consigliere comunale e di assessore.

“Per molti di voi se ne va una compagna, un’amica, un’avversaria ma mai una nemica – ha detto il figlio Lorenzo Crea, prendendo la parola in chiesa – Per me e’ il giorno in cui ho perso la madre e dunque consentitemi il dolore, la solitudine e lo smarrimento, ma penso che il modo migliore per ricordare la straordinaria donna che e’ stata, e’ che ciascuno continui a fare quello che stava facendo perche’ fra pochi giorni il Paese e’ chiamato a un delicato momento elettorale”.

Crea ha rivelato che uno degli ultimi gesti della madre e’ stata una donazione al Campus biomedico dove era in cura per l’acquisto di nuove poltrone per la radioterapia. “Mia madre – ha proseguito – mi ha insegnato ad essere un uomo libero che significa vivere liberamente nel rispetto del prossimo. E’ stata una grande guerriera, una grande leonessa”.

Crea ha rivelato inoltre di aver ricevuto, tra i numerosi messaggi, quello del Presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano. A celebrare le esequie il parroco della chiesa del Carmine, padre Francesco Sorrentino, e don Maurizio Patriciello. Tra i tanti volti della politica presenti, il vicepresidente della Camera, Ettore Rosato, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, l’ex sindaco Antonio Bassolino, il sottosegretaria al ministero dell’Interno, Oscar Scalfarotto. E ancora l’ex segretaria regionale del PD, Assunta Tartaglione, il segretario provinciale del PD, Marco Sarracino, l’ex assessore comunale alla Cultura, Nino Daniele.

 Graziella Pagano, Rosato: “Ha dedicato la sua vita alla politica”

“Voglio ricordare la sua vita dedicata alla politica e a questa citta’. Il suo impegno in tutte le istituzioni sempre in punta di piedi. Cio’ che mi ha sempre colpito e’ stato che Graziella non aveva nemici, ma solo avversari politici e non ce ne e’ uno che non le riconoscesse capacita’ di dialogo e competenze”. Lo ha detto Ettore Rosato, vicepresidente della Camera, nel suo discorso in occasione dei funerali di Graziella Pagano, ex senatrice e candidata nelle fila di Italia Viva alle prossime elezioni.

“Graziella ha aperto la sua casa alla politica quella con la P maiuscola – ha aggiunto – E’ stata una dirigente politica sempre attenta, e’ stata una donna che ha inteso la politica con spirito di servizio profondo”. Rosato ha ricordato “il suo sorriso e la sua stretta di mano che non le e’ mancata nemmeno negli ultimi giorni”.

E proprio rispetto alla scelta di Pagano di partecipare alla competizione elettorale per le elezioni del 25 settembre nonostante la grave malattia, Rosato ha detto: “Lo ha fatto per dare un segno che la sua vita di servizio voleva concluderla nell’impegno per la sua citta’ e per il suo Paese”.

 Graziella Pagano, Manfredi:”Ha sempre amato Napoli”

“Graziella ha sempre amato profondamente Napoli e l’impegno politico che mettesse al centro il bene comune e la difesa delle istituzioni. Il grande insegnamento che porteremo nel cuore e’ quello di una donna che ha rappresentato in maniera degna la nostra citta’ e ne faremo tesoro nelle nostre azioni quotidiane”.

Sono le parole espresse dal sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, nell’intervento pronunciato in chiesa in occasione del funerale di Graziella Pagano. Manfredi ha ricordato la telefonata avuta con la Pagano quando quest’ultima ha deciso di candidarsi alle prossime elezioni politiche del 25 settembre. “Avemmo una lunga chiacchierata – ha detto – in cui mi ha detto: voglio candidarmi per dare il segno che l’impegno delle persone c’e’ sempre anche nei momenti piu’ difficili”.

Graziella Pagano, il ricordo di Bassolino

“Con Graziella va via una parte importante della nostra vita, di decenni di comune militanza politica. Lorenzo e tutti i familiari possono essere fieri della vita e dell’esempio che lascia e anche tutti noi che abbiamo fatto parte di una grande famiglia politica possiamo essere fieri del contributo che ha dato alla politica, alle istituzioni e alla città”.

Lo ha detto Antonio Bassolino, ex sindaco di Napoli ed ex presidente della Regione Campania, oggi consigliere comunale, partecipando ai funerali della ex senatrice Graziella Pagano.

Bassolino ha voluto ricordare “la competenza, la bravura ma soprattutto la passione di Graziella perche’ la politica e’ stata la grande passione della sua vita. E in tempi di crisi della politica vorrei sottolineare – ha aggiunto – la sua bravura nel rapporto con le persone e con i cittadini. In tempi di lontananza della politica dalla vita delle persone, Graziella ha rappresentato la vicinanza della politica alla gente”.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Rispondi

Leggi anche

Camorra, attentato al giornalista Mimmo Rubio: 3 indagati

Tre esponenti della camorra di Arzano legati al clan della 167 riferimento degli Amato Pagano sono indagati per gli attentati del 2018 sotto l'abitazione del giornalista Mimmo Rubio

Estrazioni del Lotto enumeri vincenti 10eLotto

Ecco i numeri vincenti del Loto di oggi 29 settembre

Campania, consegnati 10 nuovi autobus EAV: assunti altri 50 conducenti

I nuovi mezzi a gasolio, sono adatti a circolare su tutte le tratte della rete

Bancarotta fraudolenta: arrestati 3 imprenditori di Boscotrecase

Agli arresti domiciliari sono finiti i coniugi separati titolari della società "Il Barilotto srl" dichiarata fallita e di un loto prestanome. sequestrati beni per 4,7 milioni di euro

IN PRIMO PIANO

Pubblicita