google news

Napoli, il M5Stelle oltre il 60% nei quartieri del Reddito di Cittadinanza

A Scampia il candidato Dario Carotenuto ha ottenuto il 64,&% a Miano invece Ada Lopreiato il 63,76%

    La vittoria del Movimento 5 stelle a Napoli e provincia con 11 collegi uninominali su 11 conquistati tra Camera e Senato assume proporzioni da plebiscito nei quartieri di Scampia e Miano. Dario Carotenuto ha ottenuto, rispettivamente, il 64,6% e il 63,14% delle preferenze, Ada Lopreiato il 63,76% e il 62,33%.

    In definitiva i grillini sono primi in nove municipalità su dieci. Nella sesta Municipaltà di San Giovanni-Barra-Ponticelli (ex roccaforte comunista) il M5stelle raggiunge il 57,74%.
    Aree queste- come analizza Il Mattino-dove la destra non passa: Fdi si ferma a 8,72% a San Giovanni, al 9,91% a Secondigliano e al 9,64% a Scampia. Pd male nella sesta (12,4%), mentre c’è un tracollo totale nella settima e nell’ottava: i dem non vanno oltre il 10%. L’8,06% a Secondigliano e il 9,07% a Scampia.

    Nella zona Ovest di Napoli, nona e decima Municipalità, i grillini arrivano al 48,42% e 42,85%. A Soccavo-Pianura il secondo posto se lo contendono Pd e Fdi (12,65% contro l’11,92%). Bene Fi al 7,43%. A Bagnoli-Fuorigrotta, zona inclusa nell’uninominale di Di Maio, il Pd arriva al 18,22%, FdI all’11,98%, Fi al 5,33%, Azione-Iv al 5,2% e Unione popolare poco sotto il 4%.

    A Chiaia-Posillipo-San Ferdinando il M5S raggiunge il 19,48%, il Pd 19,4%, Fratelli d’Italia 19,25% e Azione-Iv al 17,6%. Ma in questo caso ha inciso la candidatura all’uninominale di Mara Carfagna. A Chiaia Fdi arriva a quote mai immaginate prima: quattro volte le preferenze raccolte un anno fa alle comunali nella stessa Municipalità.

    Ad ottobre 2021 era ferma al 5,89%, oggi sfiora il 20. Malissimo Impegno civico (1,38%), nonostante il traino della candidatura all’uninominale del ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Nella zona del centro storico, seconda Municipalità (Avvocata-Montecalvario-San Giuseppe-Porto-Mercato-Pendino) è ondata gialla: M5S al 41,82%. Il Pd al 16,86%, bene anche l’alleanza Verdi-Sinistra (4,41%).

    La coalizione di centrodestra è guidata da FdI, con l’11,14%, a seguire Fi (5,65%). Azione-Iv si attestano al 5,24%, riesce a fare meglio invece Unione popolare, 5,67%. Unica Municipalità insieme al Vomero dove il partito dell’ex primo cittadino viaggia sopra il 3. Grillini che trionfano anche nella terza e nella quarta Municipalità: rispettivamente con 45,62% e 49,98%.

    A Stella-San Carlo all’Arena il Pd si posizione sul gradino numero due con il 15,72%, FdI 11,88%. A San Lorenzo-Vicaria-Poggioreale-Zona industriale invece FdI si piazza dietro al M5S e scavalca i dem: 12,48% contro l’11,97%. Il Pd si toglie la soddisfazione – almeno una – di riuscire a strappare ai contiani almeno lo scettro nella zona collinare.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Elezioni 2022, ecco tutti gli eletti nei collegi plurinominali in Campania

    Nella quinta Municipalità (Vomero-Arenella) il Partito democratico arriva al 26,16%, il M5S al 25,01%. Buona attestazione di Fdi con il 14,57%. A testa alta anche Azione-Iv con l’8,97% e Verdi-Sinistra con il 5,49%. Nella coalizione di centrosinistra +Europa supera il 3, mentre per Ic di Di Maio è flop (1,27%). Nella coalizione opposta Fi è al 5,36%, Lega all’1,53%. A casa dell’ex pm de Magistris, al Vomero, Unione popolare tocca quota 5,24%.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV